Yare 2019: ecco chi ci sarà tra cantieri navali, aziende innovative del refit e 100 super comandanti

Vi sveliamo chi sarà presente alla prossima edizione dell’evento business dedicato al settore che coinvolge imprese provenienti dai paesi del Mediterraneo occidentale e orientale e del nord Europa

15 marzo 2019 | di Giuseppe Orrù
Il Distretto Yachting di Viareggio, dove si svolgerà Yare
Il Distretto Yachting di Viareggio, dove si svolgerà Yare

Conoscere le ultime innovazioni, offrire l’opportunità ai comandanti e alle imprese di confrontarsi e scegliere le migliori soluzioni e i migliori servizi e dare uno sguardo approfondito su quello che avviene nella dinamica realtà del refit, grazie al format collaudato e apprezzato del “The Superyacht Captains Forum” e dei “B2C Meet The Captain”, incontri diretti con i comandanti programmati attraverso la Yare App che consente un’individuazione molto precisa del target di interesse. Questo e altro si potrà fare alla nona edizione del YARE, uno degli appuntamenti internazionali più importanti e attesi della yachting industry.

L’evento, organizzato da Navigo con il supporto del Distretto Tecnologico per la Nautica e la Portualità Toscana, è in programma dal 20 al 23 marzo a Viareggio, centro di uno dei più importanti distretti della nautica. Tra gli ospiti 100 comandanti di yacht da 30 a oltre 60 metri. Imbarcazioni che rappresentano la fascia principale della flotta mondiale di yacht e che distinguono maggiormente il mercato di produzione e del refit. Gran parte dei comandanti che parteciperanno a Yare rappresenta armatori privati ed è di nazionalità estera con una prevalenza di yacht a motore rispetto a imbarcazioni a vela.

GLI YACHT PRESENTI

Nel gruppo degli ospiti spiccano alcuni comandanti che guidano gioielli del mare per storia, per capacità della cantieristica navale e per la lungimiranza degli armatori di preservarne bellezza, non a discapito di comfort e tecnologia. Come, ad esempio, l’Ambrosia, uno yacht a motore di 65metri, costruito nel 2005 dai cantieri Benetti di Viareggio, l’Ocean Paradise, altro gigante del mare di 55 metri firmato Benetti, il Gio Chi Thè, motoryacht di 43 metri della serie “Vintage” Codecasa, nato dalla sinergia fra lo staff del cantiere e l’architetto Tommaso Spadolini che ne ha curato il design interno.

Ma anche il Sarastar, ammiraglia Mondomarine di 60 metri dalle linee eleganti e allo stesso tempo sportive, realizzata completamente in alluminio e ideata grazie alla collaborazione del designer Luca Dini, il gigantesco Ice, uno yacht privato di 90 metri nato nel 2005 come Air e completato nel cantiere Lürssen di Brema su progetto di Tim Heywood, la storica nave varata nel 1921 SS Delphine di 79 metri, l’unica, fra tutti i grandi yacht a vapore costruiti in America tra il 1893 e il 1930 rimasta con i suoi motori a vapore originali ancora in servizio, la AnniVenti, goletta di 27 metri, altro gioiello di storia della nautica viareggina e una delle più antiche imbarcazioni da diporto realizzata nel 1925 da Giovanni Battista Codecasa per il trasporto commerciale del marmo e successivamente trasformata in barca charter.

La Darsena Yacht di Viareggio

La Darsena Yacht di Viareggio

L’elenco delle presenze prosegue con Areti, un capolavoro ingegneristico e di design di 85 metri firmato Lürssen, il Nourah of Riyad, perla della Yachtley, costruito in Turchia e impreziosito dal tocco di Donald Starkey che ne ha curato il design interno ed esterno, lo Yaakun dei cantieri Nicolini di Ancona del 1987 e riadattato nel 2007, lussuoso vascello che rappresenta un magnifico esempio di equilibrio tra lusso e ingegneria.

LE AZIENDE

Oltre alla nutrita partecipazione dei comandanti, anche quest’anno si registra un forte interesse da parte delle aziende per Yare che si conferma un appuntamento strategico e imperdibile per i cantieri leader a livello internazionale nel campo del refit e delle nuove costruzioni che operano in area mediterranea e nord europea: Italia, Francia, Principato di Monaco, Spagna, Olanda, Germania, Inghilterra, sono come sempre i Paesi da cui proviene la maggior parte dei partecipanti.

Lürssen, NCA  Refit, Lusben, Orbis Yacht, Fincantieri, Overmarine, Baglietto, Amico&Co, Rosetti Superyachts e Palumbo superyachts, Pinmar, Astilleros de Mallorca e WinterHaven, progetto innovativo in avvio a Valencia, solo per citare alcune delle aziende che hanno scelto di partecipare a Yare.

Lo stesso vale per i marina, che coprono tutto il bacino mediterraneo a partire da One Ocean Port Veill, Port Tarraco, Porto Mirabello, Marina di Loano, Marina di Cala del Forte, Marina di Arechi, Capo D’Orlando Marina, Porto Montenegro, West Instanbul.

Da evidenziare inoltre il ritorno di aziende dell’area mediterranea orientale/adriatica, dal Montenegro alla Turchia e la partecipazione di reti di imprese del refit come, ad esempio, il TRS – Trieste Refitting System.

Rinnovata anche per questa edizione l’adesione della più importante associazione olandese del settore, Hiswa, che insieme a Port of Amsterdam sarà presente anche con il brand Amsterdam Your Superyacht Destination, che sceglie Yare come spazio di visibilità a livello internazionale. Sempre a proposito di associazioni, Yare vede la partecipazione attiva di Ucina Confindustria Nautica e il patrocinio di Nautica Italiana.

Passando alle realtà operative e tecniche, Yare ospita leader del settore painting come Jotun e Boero, oltre a una lunga serie di aziende specializzate nella fornitura e nel design come Metrica, Protea, Lanka Marine, Fabbri Fiore, Castor Marine, Boning, Femo Bunker.

Parlando di superyacht non possono mancare all’appello le agenzie di servizi e management tra cui Luise, H&H, De Felice Maritime Consulting and Yacht Management e Rosemont.

La cornice di questa nona edizione di Yare sarà lo splendido centro congressi Principino sulla passeggiata di Viareggio, dove si terranno il The Superyacht Captains Forum e i B2C Meet The Captain. Non mancheranno eventi a contorno sul territorio e visite per i comandanti nei distretti nautici.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione