I pescatori di Santa Margherita Ligure raccontano con parole e immagini la “vita sul peschereccio” foto

Domenica pomeriggio nella cittadina ligure un incontro che parla di vite di pescatori tra interventi diretti e le immagini suggestive della fotografa Nadia Scanziani tratte dal suo reportage “Vita sul peschereccio sui pescatori di Santa Margherita Ligure”.

26 ottobre 2018

Domenica prossima 28 ottobre a Santa Margherita Ligure si parla di pesca, ma soprattutto di pescatori che raccontano la loro “Vita sul peschereccio”. “Vita sul peschereccio: i pescatori di Santa Margherita si raccontano”, è il titolo dell’incontro a ingresso libero che si terrà presso la Sala di Spazio Aperto di Via dell’Arco alle 16:30, organizzato dai Servizi Bibliotecari della cittadina in collaborazione con l’Associazione Promotori Civico Museo del Mare di Santa Margherita Ligure, in cui la fotografa Nadia Scanziani presenta il suo reportage fotografico omonimo sulla pesca nella cittadina della Riviera Ligure. Presenti all’iniziativa anche i pescatori della flotta Pescherecci di Santa Margherita Ligure.

Avevamo incontrato Nadia Scanziani l’anno scorso in un altro bellissimo viaggio fotografico sugli allevamenti delle ostriche in Bretagna, ora la incontriamo nuovamente in un altro viaggio forse ancora più affascinante, visto che ci  riguarda più da vicino.

Nadia Scanziani è di Milano dove vive e lavora come fotografa professionista, collaborando da anni con varie testate giornalistiche prestigiose; sebbene viaggi molto all’estero per il suo lavoro di fotografa, è innamorata di Santa Margherita, della sua storia, delle sue tradizioni tanto che ha voluto dedicare alcuni scatti ai suoi pescatori. Immagini in cui ha saputo cogliere diversi aspetti di questa categoria lavorativa di cui spesso si sa poco.

Il suo reportage “Vita sul peschereccio” che verrà proiettato domenica è un vero proprio viaggio nel mondo della pesca sotto ogni profilo che nasce dall’ interesse  della Scanziani per il mare e per la vita dei pescatori, sicuramente difficile e dura, ma che in lei ha suscitato sempre un certo fascino – “probabilmente quello di un’attività antica che ha costituito il primo approccio economico al mare e che si tramanda ancora oggi il più delle volte da padre in figlio, di generazione in generazione”. Ci rivela la Scanziani.

Questa curiosità l’ha portata sempre di più a frequentare i luoghi dei pescatori, da cui si è fatta raccontare poco alla  volta le loro esperienze, le loro vite per poi catturarle con la fotografia.

Ha scoperto con gran sorpresa che chi fa il pescatore come professione non ha sempre un posto fisso nel proprio territorio, ma se altrove ci sono mercati più interessanti per la pesca, si sposta e si trasferisce anche all’estero.

Tra i momenti colti dall’obbiettivo della Scanziani ci sono: l’uscita in mare la notte intorno le due del mattino – che lei ha seguito personalmente vedendo dalla banchina i pescherecci partire – il rientro nel tardo pomeriggio o verso sera, le cassette piene di pesci e gamberoni da scaricare e portare in pescheria o la riparazione delle reti nei momenti di fermo.

E’ stato emozionate – ci racconta – vedere i pescherecci andare via nella notte per una battuta di pesca mentre tutto intorno c’era silenzio”.

Tra i protagonisti dell’incontro di domenica ci saranno anche i pescatori della flotta pescherecci di Santa Margherita Ligure che interverranno portando anche un video, che verrà proiettato, sulla loro attività. Tra questi, forse sarà presente  anche il pescatore che durante una battuta di pesca ai gustosissimi gamberoni di “Santa” ha rinvenuto in fondo al mare a largo della costa, delle antiche anfore romane ora esposte negli spazi del Comune.

Le immagini più belle e rappresentative della Scanziani confluiranno nella MostraVita sul peschereccio” a cura di Marina Marchetti, responsabile dei Servizi Bibliotecari, che sarà visitabile dal 26 ottobre al 6 dicembre presso la Biblioteca Civica di Santa Margherita e nel periodo natalizio al Castello Cinquecentesco per poi spostarsi nel palazzo del Comune nello spazio dedicato al Museo del Mare.

Foto correlate

mermaiding

Divertiti a nuotare come una sirena con un corso di mermaiding (foto)

  • 17 luglio 2018

Si chiama mermaiding: il nuoto con la coda da sirena ed è una delle ultime tendenze estive, abbiamo incontrato un’istruttrice- sirena a Rapallo dove tiene dei corsi, che ci ha raccontato tutto il suo fascino un vero e proprio mix tra sport, eleganza e tanta fantasia.

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione