Lo chef stellato Ricchebono torna a Genova

Innovazione e tradizione stanno per entrare nelle cucine del ristorante Cavo di vico Falamonica, nel cuore del centro storico di Genova

29 dicembre 2017 | di Manuela Facino
Ivano Ricchebono chef stellato
Ivano Ricchebono chef del ristorante Cavo

Ivano Ricchebono, chef stellato, dal prossimo primo febbraio torna a Genova. Una nuova avventura lo aspetta perché trasferirà il “suo” ristorante The Cook dal “Poggio hotel” di Arenzano al “Ristorante Cavo” di vico Falamonica.

Già da questi giorni il suo staff, guidato da Marco Primiceri, è al lavoro nella cucina del ristorante Cavo, inaugurato a marzo 2016 e situato all’interno di Palazzo Branca Doria, nel cuore della città vecchia.

Nel 2010 Ivano Ricchebono divenne ospite fisso della trasmissione “La prova del cuoco” condotta da Antonella Clerici, consacrando il suo successo ed entrando ufficialmente nelle case di tutti gli italiani. Classe 1972, diplomato al Nino Bergese di Genova, Ricchebono conquistò la prima stella Michelin sette anni fa.

A segnare fortemente la sua carriera fu l’incontro con Adriano Lovati, che lo introdusse nel gruppo alberghiero francese Accor, terzo nel mondo a livello d’importanza. Da qui il salto di qualità presso la catena Novotel, presente in tutta Italia.

Girando il Paese apprese, infatti, i segreti di grandi chef come Alessandro Serni e Giovanni Parlati. Frequentò due corsi di pasticceria presso l’Istituto Etoile di Venezia. Nel 2004 aprì con la moglie Elisa Arduini il ristorante The Cook a Genova Nervi e alcuni anni dopo lo chiuse per trasferirsi ad Arenzano. Il resto lo vedremo con il nuovo anno.

Lo chef Ricchebono è anche inserito nei circuiti Liguria Gourmet, marchio collettivo geografico per la ristorazione ligure ideato e garantito dalla Regione Liguria e dal Sistema Camerale Ligure.

Una ventata di innovazione sta quindi arrivando nelle cucine del ristorante genovese. Cavo, che prende il nome dall’omonima famiglia, è stato rilevato lo scorso anno da Alessandro Cavo, quinta generazione della famiglia di maestri pasticceri, che iniziarono l’attività a fine 800. Conosciuti in tutto il mondo sono gli amaretti di Voltaggio, inventati da Attilio Cavo più di un secolo fa.

Da tutta la redazione di Liguria Nautica un grande in bocca al lupo Chef Ricchebono!

 

MF

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione