Uno dei più bei paradisi della riviera ligure, da cui si possono ammirare panorami davvero mozzafiato.

Le Cinque Terre, paradiso naturale della Liguria, sono caratterizzate da cinque miglia di costa rocciosa con due suggestivi promontori alle estremità. Caratteristica unica sono le migliaia di chilometri di muretti a secco e le terrazze coltivate a vite ( da cui si produce il rinomato vino delle Cinque Terre: lo Sciacchetrà ), ma soprattutto i cinque paesini meridionali rimasti completamente come una volta: Monterosso, Vernazza, Riomaggiore, Corniglia e Manarola.

Paradiso Cinque Terre

Cinque Terre: un paradiso tra cielo e mare

Cosa visitare alle Cinque Terre:

Le Cinque Terre sono definite universalmente una autentica “opera d’arte” della natura, grazie al suo suggestivo tipo di costa a strapiombo sul mare ( da non perdere il sentiero “la via dell’amore”), con rocce che raggiungono spesso le verticalità, le sue a baie, gli anfratti e le incantevoli spiaggette tra gli scogli e le i cinque paesini Monterosso, Vernazza, Riomaggiore, Corniglia e Manarola che interagendo perfettamente con la natura circostante rendono le Cinque Terre un paesaggio unico al mondo.

Le Cinque Terre sono ottimamente servite dalle Ferrovie dello Stato, i cui treni fermano in tutti i cinque paesini. L’alternativa è muoversi via mare, con i vari battelli e traghetti da La Spezia, Lerici, Portovenere, Levanto e Sestri Levante o in barca. Da evitare la macchina, sia per motivi di parcheggio che di strade, molto tortuose. Il modo migliore per godersi le Cinque Terre è sicuramente a piedi, nella macchia mediterranea tra cielo e mare.

Visitare le Cinque Terre in barca è possibile ma stando molto attenti al regolamento del parco marino.

Per ancoraggi e posti barca bisogna comunque rientrare nel Golfo dei Poeti. Portovenere, Fezzano e Le Grazie offrono numerosi posti barca su cui fare affidamento.

Parco Nazionale delle Cinque Terre

Parco Nazionale delle Cinque Terre

Porto Turistico:

Il porticciolo dove trovare un ormeggio si trova a Monterosso, in un piccolo porticciolo che può ospitare solo imbarcazioni di piccole dimensioni con poco pescaggio in virtù dei bassi fondali.

Orario di accesso: continuo.

Accesso: il porticciolo è situato nel Parco Nazionale delle Cinque Terre ed soggetto a molte limitazioni nelle zone A-B e C.

Fondo marino: sabbia.

Fondali: in banchina da 1,20 a 1,50 m.

Radio: Vhf canale 16 – C.B. ch. 11.

Posti barca: 42.

Lunghezza massima: 6 m.

Venti: prevalenti SE e S.

Traversia: II e III quadrante.

Ridosso: da NE – NW.

Rade sicure più vicine: rada di Levanto, Porto Venere e Sestri Levante.

News Le ultime notizie su Cinque Terre

Aziende tutte le aziende di Cinque Terre

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione