Avvistato il megayacht B3 a Punta Chiappa. Una nave extralusso che offre dall’elicottero al sommergibile

Sembra un megayacht ma in realtà è un tender extralusso per navi che restano al largo. Abbiamo avvistato a Punta Chiappa, a Camogli, il B3, uno yacht di 55 metri in grado di interagire completamente con l'ambiente marino

20 Luglio 2020 | di Giuseppe Orrù

Quando si dice vivere il mare a 360°. Potete atterrare a bordo con un elicottero e poi calare in mare un sommergibile, una moto d’acqua o qualsiasi water toy da utilizzare durante il bagno.

In un pomeriggio di sole e mare calmo, a Camogli, davanti a Punta Chiappa, abbiamo avvistato il megayacht B3. Una nave extralusso, full optional, che garantisce un’esperienza esclusiva di crociera, ma che, in realtà, è un tender collegato ad una nave che solitamente resta al largo.

Megayacht, tender o nave, chiamatelo come volete, fatto sta che il B3 è una nave d’appoggio di 55,50 metri (185 piedi) realizzata dal costruttore olandese Damen, venduta durante il Monaco Yacht Show 2018 e consegnata nel 2019.

Tra le sue straordinarie caratteristiche, l’eliporto, l’enorme ponte principale per il trasporto di attrezzature acquatiche tra cui sommergibili e giochi d’acqua, e un ampio solarium. A bordo possono trovare posto fino a 6 ospiti in 3 suite e 20 membri dell’equipaggio, tra cui addetti alla security, piloti e guide.

La propulsione di B3 è affidata a quattro motori CAT 3512 che generano una velocità massima di 20 nodi. A 10 nodi B3 ha un’autonomia di 5 mila miglia, che la rende una nave di supporto affidabile per la crociera a lunga distanza, così come per brevi soggiorni lontano dalla nave madre.

E’ costruita in acciaio e alluminio e lo scafo ha la tipica forma Sea Ax, brevettata e collaudata da Damen per velocità sostenute e una maggiore stabilità, anche con mare mosso. Inconfondibile la sua prua perfettamente perpendicolare al mare, con il musone dell’ancora che sporge.

Con volume interno di 489 GT, B3 è dotato di una gru di bordo da 12 tonnellate e accessori di poppa per il varo e il recupero in comodità di attrezzature grandi e pesanti, come i sommergibili.

Ecco le foto e il video realizzati da Liguria Nautica.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione