Inferno al largo della Sardegna. Incendio distrugge il megayacht Lady MM: in salvo i 17 naufraghi

All’alba il Megayacht di 48 metri Lady MM ha lanciato il Distress per un incendio a bordo. Passeggeri ed equipaggio hanno abbandonato la nave e si sono messi in salvo. Imponente la macchina dei soccorsi

25 Agosto 2020 | di Giuseppe Orrù

Un grosso incendio ha distrutto il megayacht “Lady MM”, una nave da diporto di 48 metri costruita da ISA Yachts. L’imbarcazione ha preso fuoco a 50 miglia dalla Costa Smeralda, mentre stava navigando da Capri a Porto Cervo. In salvo i 17 occupanti, che hanno raggiunto la costa con un tender.

Alle 6 di martedì 25 agosto, il m/y Lady MM ha lanciato il messaggio di “Distress”, subito intercettato dalla sala operativa della Guardia Costiera di Olbia, che ha localizzato il megayacht a circa 50 miglia al largo di Capo Comino. Dal porto di Olbia hanno subito mollato gli ormeggi due motovedette SAR veloci, mentre dalla base aerea di Decimomannu (Cagliari) si è alzato in volo un elicottero della Guardia Costiera. I soccorritori hanno notato già da diverse miglia di distanza il fumo e il fuoco del rogo che era ormai divampato a bordo.

Momenti di paura quando, giunti in prossimità dell’imbarcazione, i soccorritori hanno avvistato una zattera di salvataggio, ma senza alcun occupante. A bordo del megayacht battente bandiera delle Isole Cayman, partito da Capri e diretto a Porto Cervo, c’erano, infatti, 17 persone, tra cui 9 componenti dell’equipaggio e 8 passeggeri, quest’ultimi del Kazakistan.

Soltanto alle 11 circa, Porto Cervo Radio informava la sala operativa della Guardia Costiera che gli occupanti dell’imbarcazione in fiamme avevano comunicato al centro radio di aver abbandonato la nave, di stare bene e di dirigersi verso la costa sarda a bordo di un tender a motore. Dopo essere stati intercettati, sono stati scortati in porto a Siniscola dalla Guardia Costiera, che insieme al 118 ha prestato la prima assistenza ai naufraghi. Al momento sono in corso gli accertamenti per accertare le cause dell’incendio.

Il Megayacht Lady MM (ex 360) prima dell’incendio. Foto tratta da Charterworld

Lo yacht Lady MM è lungo 47,5 metri (155’10) ed è stato costruito nel 2003 da ISA Yachts e refittato l’ultima volta nel 2013. Il suo nome precedente era 360°. I suoi lussuosi interni sono stati progettati da Janet Leroy mentre il design esterno è stato curato dall’architetto Walter Franchini. Lady MM può ospitare fino a 10 ospiti in 5 diverse cabine, tra cui una master suite, una cabina Vip e tre cabine doppie, oltre a 9 membri dell’equipaggio.

Questo megayacht, dedicato al charter, è ideale per l’intrattenimento e la socializzazione a bordo, con la famiglia e gli amici. E’ costruito con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio, dotato di un sistema di stabilizzazione ultramoderno per ridurre l’effetto del rollio e garantire il massimo comfort durante la navigazione. Con una velocità di crociera di 13 nodi e una velocità massima di 16 nodi, ha un’autonomia di 3.800 nm riempendo i suoi serbatoi di carburante da 74.000 litri. A bordo troviamo aria condizionata, connessione WiFi, Jacuzzi sul ponte, attrezzi da palestra, stabilizzatori all’ancora.

Scheda Tecnica M/yacht LADY MM (ex 360)

Cantiere Costruttore: Isa Yacht
Lunghezza 47,5 metri
Anno costruzione 2003
Refitting: 2013
Bandiera: Isole Cayman
Scafo: Acciaio
Sovrastruttura: Alluminio
Ospiti: 10 ospiti
Membri equipaggio: 9
Velocità crociera: 13 nodi
Velocità max: 16 nodi

Video: Guardia Costiera

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione