Rapallo, lo yacht Sakara è tornato a galleggiare dopo la mareggiata

Il sailor yacht della famiglia Al Fayed era semi-affondato dopo la mareggiata dello scorso 29 ottobre

3 dicembre 2018 | di Giuseppe Orrù
Il s/y Sakara riportato al galleggiamento
Il s/y Sakara riportato al galleggiamento

Nella Spoon River di barche, all’interno del porto di Rapallo, c’era anche lo yacht Sakara, un’imbarcazione a vela d’epoca, sottoposta a un corposo intervento di refit nel 2008, che dal 29 ottobre, da quando la mareggiata ne aveva strappato gli ormeggi, giaceva semi-affondata al centro del porto “Carlo Riva”, adagiata sulla murata di dritta.

La buona notizia è che oggi, sotto il coordinamento della Guardia Costiera di Rapallo, sono terminate le operazioni di recupero dello yacht Sakara. “Oltre 10 tonnellate di liquidi e attrezzature -spiega la Capitaneria di Porto- sono state rimosse per consentirne il galleggiamento e rientro in porto”. Dalle immagini diffuse dalla Guardia Costiera il sailor yacht Sakara appare tutto sommato in buone condizioni, forse anche grazie al suo scafo in acciaio che lo ha protetto in oltre un mese di affondamento. Anche se tanti saranno i lavori da fare prima di rivederlo solcare i mari.

Sakara è un 34 metri, costruito nel 1913 nei cantieri Lawley&Son attivi dal 1866 al 1945 tra Scituate e Boston. La barca ospita spesso Mohamed Al Fayed e la sua famiglia nelle sue vacanze tra la Liguria e la Costa Azzurra. Lo scafo è in acciaio, mentre la sovrastruttura è in legno. Nel 2008 lo yacht è stato sottoposto a un refit completo: l’armo originale era da Schooner Bermudiano ma l’alberatura è stata sostituita con nuovissimi alberi in carbonio. Prima di venire battezzata Sakara, questa splendida imbarcazione in passato era stata chiamata Kirin, Magdalene, Primavera, Kyra e Dodi.

Ora aspettiamo di vederla tornare a navigare, ancora più bella di prima. Al centro del porto “Carlo Riva” di Rapallo rimane un altro yacht, diventato suo malgrado uno dei simboli della disastrosa mareggiata: si tratta del m/y Suegno diPier Silvio Berlusconi, un Custom Line di 37 metri che giace proprio al centro delo scalo, adagiato sul fianco sinistro.

SCHEDA TECNICA

SAKARA
Cantiere: Lawley&Son
Progetto: John Beavor Webb
Anno di varo: 1913
Bandiera: Regno Unito
Lunghezza: 34 mt
Immersione: 4,48
Motore Volvo Penta: 290 hp

 

Foto: Guardia Costiera

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 commento

  1. ALESSANDRO ALBERTONI ha detto:

    Sarebbe stato un peccato perderla, è un capolavoro in ebanisteria!

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione