Una nave da guerra a Santa Margherita Ligure? No è “Bold”, il superyacht senza confini

Nel fine settimana di Ferragosto, in rada a Santa Margherita Ligure, ha buttato l’ancora Bold, un expedition yacht del cantiere australiano Silver Yachts, che ha destato la curiosità di molti diportisti e bagnanti. Lo abbiamo avvicinato per voi

18 Agosto 2020 | di Giuseppe Orrù

A prima vista sembra una nave da guerra, ma guardandolo bene si capisce che è un superyacht concepito per chi non vuole conoscere limiti nella navigazione dei mari del mondo e godere di un comfort (e di un lusso) di crociera altrettanto privo di confini.

E’ l’expedition yacht Bold, un gioiellino del cantiere australiano Silver Yachts, che nel fine settimana di Ferragosto ha buttato l’ancora tra Santa Margherita Ligure e Paraggi, destando la curiosità di molti diportisti e bagnanti.

Bold è il quinto superyacht più grande costruito (nel 2019) dal cantiere Silver Yachts, che ha raggiunto questo traguardo in collaborazione con lo yacht designer Espen Oeino. A lui si devono lo stile aggressivo e gli ampi spazi interni e nei ponti esterni.

E’ lungo 85,3 metri, con un baglio di 11 metri, interamente in alluminio. Semidislocante, può raggiungere una velocità massima di 23 nodi, ma i suoi motori da 7.720 hp gli garantiscono un’autonomia di 7 mila miglia nautiche alla velocità di crociera di 14 nodi. Ovviamente dopo aver fatto “il pieno” e aver riempito a tappo i suoi serbatoi, in grado di contenere 150 mila litri di bunker.

Ci sono 15 cabine, per accogliere 16 ospiti, di cui si prenderanno cura i 20 membri dell’equipaggio. Su alcuni siti di charter, abbiamo trovato la quotazione per noleggiare Bold: 985 mila euro a settimana. L’imbarco e lo sbarco degli ospiti, può avvenire con un elicottero che può atterrare, anche di notte, sull’helipad di poppa.

La pista, oltre ad essere abilitata all’atterraggio notturno, dispone anche di un serbatoio per rifornire il velivolo. Sempre a poppa troviamo due tender da 10,5 metri e un rib da 6 metri, adibito a funzioni di rescue. Il suo pescaggio ridotto, che non supera i 2,8 metri, assicura un consumo di carburante limitato e un accesso ai fondali bassi, impensabili per altri yacht di queste dimensioni.

Il ponte dedicato allo svago si può proteggere (dal vento e dagli sguardi indiscreti) con una copertura rigida, in modo da godersi tranquillamente il relax offerto dalla Jacuzzi per 8 persone. I vetri che proteggono l’area relax si possono alzare anche quando lo yacht si trova negli Emirati Arabi Uniti, in modo da attivare l’impianto di aria condizionata, progettato appositamente per questo tipo di clima.

Dopo aver cenato con le pietanze cotte sul barbecue di bordo, gli ospiti possono trascorrere la serata nel bar all’aperto e può essere allestita anche una discoteca, con tanto di spettacolo laser integrato. Per una serata più tranquilla, invece, è possibile proiettare un film grazie al maxischermo e al proiettore cinematografico installati all’aperto. I materiali sono estremamente ricercati: rivestimenti in teak e rovere, pavimenti in marmo e finestre alte dal pavimento al soffitto.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

7 commenti

  1. Pietro Calcagno ha detto:

    “Buttato l’ancora ” ????😂😂😂

  2. Piana eliana ha detto:

    Stupendo ero a portofino e sono rimasta colpita un progetto meraviglioso una bellezza originale belli anche gli interni …lo ho fotografato e mandato ai miei amici …..piana

  3. Luigi ha detto:

    Salve, qualcuno sa dirmi se è disponibile per la prima settimana di settembre e se accettano il bonus vacanze?!. Grazie.

  4. Claudio ha detto:

    Se non erro, il 3 agosto l’ho fotografato al largo della spiaggia ”La Cinta” a San Teodoro (SS)… Vederlo a 150-200 metri dalla spiaggia, a primo impatto sembra davvero un mezzo bellico..

  5. Antonio ha detto:

    C’è chi può,……….

  6. Franco ha detto:

    Il nostro futuro sarà nell’acqua.le navi dovranno essere fatte per stare sull’acqua. o sotto all’acqua una via di mezzo fra una nave da crociera ed un sommergibile .Con struttura più moderna.Vedo questo nel prossimo futuro …

  7. George ha detto:

    Il proprietario mi fa’ una pena….., poverino, bisognerebbe fare una colletta.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione