151 Miglia Trofeo Celadrin: le emozioni dell'altura VIDEO

Grande spettacolo alla 151 Miglia che si è disputata in condizioni meteo, soprattutto nella prima parte, piuttosto sportive come dimostra il nostro video on board

3 giugno 2013 | di Redazione Liguria Nautica

Nonostante il meteo abbia cercato di rovinarla, la 151 Miglia Trofeo Celadrin anche in quest’edizione 2013 si è confermata come una regata di successo, ormai una vera classica dell’altura in Mediterraneo, valida quest’anno come sesta prova del Campionato Italiano Offshore.

 

Il forte Libeccio che ha interessato il Tirreno Settentrionale e il Mar Ligure ha costretto il C.D.R. prima a ridurre il percorso a 108 miglia, saltando il passaggio in Giraglia, poi a posticipare la partenza di 16 ore per aspettare che il peggio della pertubazione abbandonasse la Toscana. Con un’insolita partenza alle ore 8 la flotta di 113 barche ha lasciato Livorno, spinta da un ovest-sudovest intorno ai 22 nodi, accompagnato da un’onda formata sui 2-3 metri.

 

Nella flotta ORC, 34 barche iscritte sulle 113 totali, eravamo a bordo del Comet 45s Voscïà di Aldo Resnati che regatava nel gruppo 1, dove i favoriti della vigilia, sia per l’overall sia per il primato di classe, erano lo Swan 42 Mandolino di Orombelli e il Cokson 50 Cippa Lippa 8 di Camucci. Per la partenza abbiamo optato per randa piena e Jib 3 a prua, con il vento che, dai 15-16 nodi iniziali, subito dopo la boa di disimpegno è salito di intensità di pari passo con l’onda, fino a stabilizzarsi sui 22 nodi con punte di onda intorno ai 3 metri nel lungo lato di bolina larga verso l’Isola d’Elba. A guidare subito in tempo reale è stato il Cookson 50 Cippa Lippa 8 che è partito in fuga solitaria, seguito dallo Swan 42 Mandolino, mentre alle spalle un folto gruppo di inseguitori battagliava in sfide di velocità pura.

 

On board sul Comet 45s Voscïà  di Aldo Resnati:

 

In una prova di 108 miglia i rating e la loro ottimizzazione, su distacchi molto ridotti come in questo caso, diventano decisivi. A poco è valsa la vittoria in tempo reale di Cippa Lippa, che ha tagliato il traguardo alle 00,18: i tempi compensati hanno premiato con la vittoria overall la tenacia del Comet 41s Prospettica, secondo ancora un Comet 41s, l’ottimo Fra Diavolo di Guido Tabellini, terzo il Salona 41 Vitamin-a di Andrea Lacorte. Con il Comet 45s Voscïà abbiamo chiuso, dopo avere lottato a lungo per la vittoria, al quarto posto in ORC overall, secondi in ORC 1.

 

Per la classifica IRC vittoria del Canard 41 Aurora di Paolo Bonomo, da poco tornata in acqua dopo il disalberamento alla Giraglia dell’anno scorso. Secondo posto per il GS43 Vanitè di Mario Aquila, terzo posto per l’X46 Canapiglia di Pierre Hamon.

 

Ottima performance delle barche liguri, con il primo posto di Aurora, YC Sanremo, in IRC overall, il secondo in ORC overall del Comet 41s Fra Diavolo, CN Varazze, e diverse barche piazzate nelle prime dieci posizioni.

 

Mauro Giuffrè

 

Foto Liguria Nautica

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione