8o mila litri di petrolio nell'Oceano Pacifico: stato di emergenza a Santa Barbara

Due giorni fa l'appello di Obama al fine di sensibilizzare l'atteggiamento generale nei confronti dell'ambiente, adesso questo tragico avvenimento. E' la seconda volta che la marea nera invade la California: la prima nel 1969

21 Maggio 2015 | di Redazione Liguria Nautica

Marea nera in California

Il governatore della California, Jerry Brown, ha dichiarato lo stato d’emergenza nella contea di Santa Barbara in seguito alla fuoriuscita di petrolio da un oleodotto. I numeri parlano di 80mila litri finiti nell’Oceano Pacifico: un disastro tremendo.

 

L’incidente arriva a pochi giorni dall’ennesimo appello del presidente americano, Barack Obama, ad agire sull’ambiente, e a farlo ora. “Il cambiamento climatico rappresenta una seria minaccia alla sicurezza globale, un’immediata minaccia alla nostra sicurezza nazionale” afferma Obama rivolgendosi ai laureandi della Us Cost Guard Academy“Dobbiamo agire e dobbiamo farlo ora. Negare o rifiutare di affrontare il tema mette in pericolo la nostra sicurezza nazionale e la prontezza delle nostre forze armate” mette in evidenza Obama.

 

Sullo stesso tratto di costa a Santa Barbara già nel 1969 era avvenuta una tragedia ambientale: 80.000-100.000 galloni di greggio si riversarono in mare, in quella che era allora la maggiore “marea nera” della storia americana. L’incidente è ora scivolato al terzo posto dopo i fatti del 2010 nel Golfo del Messico e il disastro di Exxon Valdez nel 1989. L’incidente delle ultime ore a Santa Barbara fa temere per l’equilibrio dell’ecosistema, con particolari rischi per alcune specie di balene che migrano nell’area. All American, la società che gestisce l’oleodotto, si dice “profondamente dispiaciuta” per la fuoriuscita e assicura di collaborare per limitare i danni. L’oleodotto è stato costruito nel 1991 con l’obiettivo di trasportare 150.000 barili al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione