A Loano il “Nataly”, 65 metri che ha cambiato lo “stile Benetti” FOTO

Abbiamo fotografato alla Marina di Loano il “Nataly” mega yacht di 65 metri che quando fu varato, nell’aprile del 2011, dettò un cambio deciso nello stile progettuale delle superbarche firmate Benetti

7 Settembre 2012 | di Redazione Liguria Nautica

Abbiamo incrociato a Marina di Loano, in tutta la sua maestosità, il mega yacht di 65 metri “Nataly”, varato il 4 aprile 2011 a Livorno. Si tratta di un FB 252, modello che ha dettato un netto cambio di stile nell’impronta progettuale del cantiere Benetti. Una prua quasi verticale, nuove forme per la tuga e per i fianchi che appaiono plasmati da una mano sapiente.

 

Forma e struttura – Il mondo dell’auto si è ispirato spesso alle forme delle navi, assimilandone il modo di lavorare e interrompere le superfici lisce che crea tensioni, non solo strutturali e funzionali ma autentici percorsi per l’occhio. Quelle forme sono tornate in mare, nel caso di “Nataly”, elaborate dallo studio londinese Redman Whiteley & Dixon che ha firmato per Benetti sia gli interni sia le linee esterne. Una nave di 65 metri fuori tutto in cui l’unica firma dà forza a una unità stilistica che cattura subito l’occhio attratto da forme che da una parte sa riconoscere come nuove, dall’altra come marine, sicure e veloci dunque con un’ancora piantata nella tranquillizzante tradizione. Dicono i designer: “la nostra bravura è quella di rendere perfetto in ogni dettaglio e portare alla vita le visioni e i desideri degli armatori, seguendo un percorso intimo che si muove dalla scintilla dell’idea fino al varo e anche dopo”.

 

Scafo – Il progetto della carena è dello studio tecnico di Benetti, e la prua particolare ha imposto una distribuzione dei volumi non consueta, senza il bulbo che viene normalmente impiegato su queste navi per migliorare consumi e velocità. Il disegno dell’opera viva è anche quello dello studio tecnico Benetti. Per raggiungere le migliori caratteristiche di seakeeping sono stati effettuati i test presso la vasca navale del Marin (Maritime Research Institute Netherlands) di Wageningen, una delle strutture più attrezzate del mondo in grado di valutare le carene anche in presenza di moto ondoso, riferimento internazionale per il navale e il diporto.

 

Le “chicche” – Altri primati della nave sono la presenza di cinque portelloni, ancore a scomparsa integrate al fianco dello scafo, praticamente invisibili in navigazione. I motori sono due Caterpillar 3516B da 2292 mhp (1685 kW) a 1600 giri, 16 cilindri a V con una cubatura di 78 litri e un rate di potenza adatto al servizio continuo industriale. Con eliche disegnate in cantiere spingono la nave a una velocità massima di 16 nodi, la crociera all’85% della potenza è di 15 nodi. Al regime economico di 12 nodi l’autonomia grazie ai serbatoi da 160000 litri è di 5000 miglia, maggiore del range oceanico convenzionale. La stabilità all’ancora e in navigazione è assicurata da un sistema con alette stabilizzatrici Quantum QC2200 Zero Speed. La plancia comando è di tipo integrato, a bordo il sistema di intrattenimento Best con distribuzione dei contenuti in ogni cabina, ormai uno standard per le navi Benetti, fin dalle più piccole.

[nggallery id=197] Fotogallery di Liguria Nautica riproducibile previa citazione della fonte con link attivo

 

Lay out e materiali – Il lay-out del progetto FB 252 è articolato su quattro ponti, dall’alto il Sun deck ampia zona living all’aperto con piscina, il Bridge deck, Main deck e Lower deck con la zona cabine ospiti ed equipaggio. La parte da protagonista la fa il ponte principale con una lussuosa zona pranzo con un grande tavolo quadrato che è più di un prezioso elemento di arredo inserito nell’ambiente ma è il manufatto forte di una zona dominata dalla sua forma e dalle necessità conviviali. A ridosso ovviamente c’è la grande cucina professionale con mobili in essenza di castagno e pareti inox con finiture in granito nero. La circolazione di equipaggio e ospiti avviene su circuiti e scale indipendenti. La parte prodiera del ponte è dedicata all’armatore, con la grande cabina, lo studio, il bagno per lui e quello per lei, lo spogliatoio. A poppa il grande pozzetto da cui si può accedere sia alla plancia bagno del ponte inferiore sia con una preziosa scala in inox al ponte superiore. Le scale esterne sono interamente in acciao inox ed anche il pozzetto è impreziosito da un importante corrimano inox a sezione ovale. Il ponte inferiore dispone a centro barca di sei cabine per gli ospiti, quattro con letto matrimoniale e due con letti gemelli . La prua è interamente dedicata alla zona per l’equipaggio con cucina e dinette completa di otto cabine.

 

A poppa oltre la sala macchine, troviamo il garage con moto d’acqua e quanto serve per i giochi d’acqua. La zona è servita da due portelloni, a poppa e sul lato destro. Sotto questo ponte esiste un quinto ponte inferiore, in gran parte dedicato ai serbatoi ma dove è ricavata anche una zona relax per l’equipaggio, la lavanderia e l’A/V room. Il ponte comando è l’altra zona nobile della barca, molto luminosa, dove lo spazio dedicato al living si apre sul mare con due ampie vetrate che rendono possibile una comunicazione in ambiente unico. Su questo ponte è ricavata anche la cabina del comandante, ampia con ogni comfort e rifinita come il resto della barca. All’estrema prora del Main deck sono posizionati i due tender, a destra e sinistra nave, in prossimita dei due portalloni laterali.

 

Interni – Lo stile degli interni è di sobria modernità con l’uso di legni e pietre con lavorazione di grande lusso. Le pareti sono di castagno con cornici di noce e inserti di ebano del Macassar. I mobili sono di noce, ebano di Macassar, Zebrano, teak naturale. I pavimenti di rovere. I mobili dei bagni di cedro e wenge. Le pietre sono travertino opaco e lucido, marmo statuario venato, marmo nero port St Laurent, ardesia, granito nero in una combinazione di sottile eleganza.

 

G.S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione