Addio a Giancarlo Ragnetti, Ceo di Perini Navi. La nautica perde un pezzo della sua storia

E’ morto a Viareggio, all’età di 74 anni, Giancarlo Ragnetti, uno dei grandi protagonisti della nautica internazionale. Il cordoglio unanime di aziende e istituzioni del settore

9 Novembre 2020 | di Giuseppe Orrù
Giancarlo Ragnetti

La nautica internazionale ha perso un pezzo importante della sua storia. All’età di 74 anni è morto Giancarlo Ragnetti, uno dei più grandi protagonisti del settore, con un curriculum che spazia dal Rina a Perini Navi, fino al direttivo di Confindustria Nautica. Lascia la moglie Raffaella e i figli Francesca e Simone.

Ragnetti si è spento a Viareggio, dove abitava dal 1987, ma era originario delle Marche. Dopo la laurea in Ingegneria, aveva iniziato la sua carriera ad Ancona, occupandosi della costruzione di navi commerciali nei Cantieri Mario Morini, per poi passare al Registro Navale Italiano. Siamo alla fine degli anni ’70, quando Ragnetti passa al Cantiere Ortona Navi, dove incontra Fabio Perini, sancendo l’inizio di una lunga collaborazione.

Nel 1983, a Viareggio, nasce Perini Navi e dal 1988 Giancarlo Ragnetti ne diventa amministratore delegato e direttore generale, carica che ricopre fino al 2013 contribuendo in maniera determinante al successo del Gruppo in tutto il mondo. Molti i premi e i riconoscimenti che gli sono stati tributati nel corso della carriera, soprattutto ottenuti nei lunghi anni che ha passato alla guida del cantiere viareggino, conosciuto in tutto il mondo grazie ai leggendari yacht a vela.

Giancarlo Ragnetti è stato anche consigliere di Confindustria Nautica dal 2011 al 2015. Messaggi di cordoglio arrivano dal presidente di Confindustria Nautica, Saverio Cecchi, dal consiglio generale e dai soci.

La nautica internazionale – ricorda Vincenzo Poerio, presidente del Distretto Tecnologico per la Nautica e la Portualità Toscana – perde uno dei suoi migliori protagonisti. Giancarlo Ragnetti è stato un personaggio che ha fatto la storia della nautica e ha saputo insegnare a tanti suoi colleghi un modo di lavorare nuovo e a fare la differenza in termini di prodotto e di impresa“.

Proprio questo “guardare avanti” ha sempre contraddistinto il suo modo di fare impresa, in un settore in continua evoluzione come quello della nautica. Liguria Nautica intervistò Giancarlo Ragnetti nel 2012: ecco la nostra intervista.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione