Affondarono nel rogo: inizia il recupero degli yacht a Porto San Giorgio

Tra gli yacht bruciati, almeno uno ha un valore notevole, superiore ai 2 milioni di euro. Stiamo parlando del Mamy III, un Princess V62 di Fabio Paniccia, uno yacht sportivo di 19 metri

10 novembre 2014 | di Redazione Liguria Nautica

La notte tra il 4 e il 5 ottobre quattro barche andarono a fuoco a Porto San Giorgio, tutte affondate. Sono iniziate in questi giorni le operazioni di recupero delle carcasse, a partire da quella dello yacht Franck Madine, di proprietà del medico calabrese Bruno Familiari, dal quale l’incendio si propagò coinvolgendo le altre unità. Il Franck Madine non era assicurato, un elemento che prova non ci sia stata una volontà dolosa nell’incendio, dolo categoricamente escluso anche dagli inquirenti.

 

Tra gli altri tre yacht bruciati, almeno uno ha un valore notevole, superiore ai 2 milioni di euro. Stiamo parlando del Mamy III, un Princess V62 di Fabio Paniccia, uno yacht sportivo di 19 metri.

 

Scheda tecnica Princess V62:

Lunghezza 19,35 mt

Lunghezza ft 19,13 mt

Larghezza 4,99 mt

Pescaggio 1,37 mt

Dislocamento 27200 kg

Capacità carburante 3409 l

Capacità acqua 500 l

Potrebbe interessarti anche

Mercato nautica

Ecco come un 45 piedi può colare a picco in 5 minuti VIDEO

  • 21 gennaio 2013

“Ciao”, un cabinato di 45 piedi che stava partecipando alla World ARC (la regata non competitiva che impegna chi vi partecipa per un anno e tre mesi in giro per il mondo) è colato a picco in 5 minuti tra l’Indonesia e le isole Cocos. L’incredibile video

Mercato nautica

Incendio di Sanremo, interrogato il marinaio 22enne indagato: “A bordo ero da solo” VIDEO

  • 18 settembre 2012

Max Grybble, il marinaio di 22 anni attorno a cui ruotano le indagini circa il rogo e l'affondamento dei due mega yacht Irbis e Manhattan nel porto di Sanremo, è stato sentito in Commissariato a Sanremo. Il giovane svedese ha negato l'ipotesi che lo voleva intento a preparare delle rostelle per una ragazza quando l'olio è schizzato fuori dalla padella per dare origine alle fiamme: “A bordo ero da solo, sono fuggito in Francia terrorizzato”

Mercato nautica

Portosole, alla base dell’incendio una cenetta romantica? Si cerca il responsabile

  • 31 agosto 2012

Secondo le ultime ricostruzioni degli investigatori, il resposabile – colposo – dell’incendio che ha distrutto e affondato due yacht di 27 e 24 metri a Portosole sarebbe un marinaio svedese di 22 anni, fuggito in Francia. Lo scandinavo stava cucinando per una ragazza quando si sono scatenate le fiamme

Mercato nautica

Sanremo, incendio devasta due yacht a Portosole FOTO e VIDEO

  • 29 agosto 2012

Due yacht di 25 metri, “Irbis” e “Manhattan”, sono stati completamente distrutti dal fuoco nelle prime ore del mattino a Portosole: confermate le cause accidentali, probabilmente tutto è partito da alcuni schizzi di olio bollente nella cucina di “Irbis”. Ricercato un marinaio svedese di 22 anni per imperizia, si troverebbe in Francia

Eventi e fiere

Paura al largo di Varazze, affonda un Rio 900

  • 7 giugno 2012

Al largo di Varazze un Rio 900 è affondato per un'avaria. A bordo 7 persone, tutte salvate dalla Capitaneria di porto e dalla Guardia di finanza. Il proprietario: «Ce la siamo vista brutta»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 commento

  1. Michele Sannino ha detto:

    Salve a tutti, io avrei una domanda. “Adesso chi paga, e a chi?”.

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione