Affondati due yacht a Ischia: c'è l'ombra della camorra?

Non c'è alcun dubbio che si tratti di un attentato, ma le cause non sono ancora ben chiare anche se si sospetta un'intimidazione in vista dell'assegnazione di una nuova concessione decennale

27 febbraio 2014 | di Redazione Liguria Nautica

Infiltrazioni mafiose? Tentate estorsioni? Non è ancora chiaro cosa ci sia dietro l’affondamento di due yacht nel porto di Forio ad Ischia. Si tratta di due cabinati di 15 metri di lunghezza circa: Il “Monica IV”, un cabinato della Ferretti, è intestato al notaio napoletano Alfredo Albore, mentre l’altra imbarcazione, un cabinato della Alcon, risulta essere di proprietà di un imprenditore di Roma e solo da poche settimane si trovava ormeggiato al porto di Forio.

 

Quello che appare certo è che l’affondamento è stato causato, nella notte, e quindi si tratta chiaramente di un attentato i cui scopi intimidatori non sono ancora del tutto chiari. Si ipotizza una guerra per il controllo gestionale del secondo approdo turistico isolano, attualmente gestito dalla Marina del Raggio Verde (partecipata del comune al 51%), ma che nelle intenzioni del sindaco Francesco Del Deo entro il 2015, attraverso un bando europeo, verrà dato in concessione decennale per un importo superiore ai 20 milione di euro. Un piatto che fa gola a molti, anche alla malavita organizzata.

 

Foto Il Mattino

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione