Akademik Shokalskiy: continua l'attesa per la nave intrappolata tra i ghiacci

Dopo i tentativi falliti da parte di navi francesi e cinesi sta arrivando in zona la rompighiaccio Aurora Australis

30 dicembre 2013 | di Redazione Liguria Nautica

Prosegue senza complicazioni l’attesa dei soccorsi per la nave da ricerca russa Akademik Shokalskiy intrappolata ormai da diversi giorni tra i ghiacci dell’Antartide. La rompighiaccio Aurora Australis sta procedendo con qualche fatica verso la posizione della nave, ma la buona notizie è che il ghiaccio che tiene prigionieri i russi sta iniziando a mostrare delle crepe e potrebbe quindi liberare presto la Akademik.

 

Nei giorni precedenti una nave francese e una cinese avevano tentato senza successo l’intervento, ma la situazione potrebbe migliorare presto. A bordo dell’Aurora Australis anche il ricercatore italiano Francesco D’Alessio che ha spiegato il tipo di equipaggiamento che può vantare la nave australiana per l’operazione di salvataggio: “equipaggiata con un paio di battelli, una chiatta e altre imbarcazioni minori che in 15 minuti possono essere calate in mare e essere rese operative”

 

La Akademik Shokalskiy si trova a circa 100 miglia dalla base francese di Dumont D’Urville, con un equipaggio di 74 persone tra scienziati, studenti e turisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione