Amer Yachts: “Con gli IPS Volvo Penta meno danni alle eliche e navigazioni più sicure”

Tutti i benefici degli IPS Volvo Penta, che Amer Yachts installa sulle sue imbarcazioni dal 2014. Ecco perché si sono rivelati una scelta vincente, anche dal punto di vista del risparmio

20 Aprile 2021 | di Giuseppe Orrù
I benefici degli Ips Volvo Penta
Uno yacht Amer con gli IPS Volvo Penta

Tra i benefici degli IPS Volvo Penta, c’è anche quello del risparmio. In particolare per quanto riguarda l’azzeramento di un danno molto comune come quello alle eliche. E’ quanto emerso da un’analisi del database di Amer Yachts.

Il cantiere sanremese, infatti, dal 2014 installa sulle sue imbarcazioni multiple IPS Volvo Penta e, considerando tutte le barche che sono state prodotte e che stanno circolando, con migliaia di ore di navigazione in totale, non è mai riscontrato nessun danneggiamento alle eliche, poste anteriormente al POD.

Il flusso dell’acqua, quindi, protegge le eliche controrotanti dai corpi immersi, che potrebbero danneggiare l’estremità del propulsore. Questa caratteristica particolare evita dunque uno dei danni più comuni che si manifestano durante l’utilizzo in navigazione.

Secondo Amer Yachts, questa considerazione, sostenuta da dati oggettivi, meriterebbe anche una riflessione sulle coperture assicurative che prevedono gli urti di corpo immerso che, nel caso degli IPS, diventano molto più rari. In sostanza, le barche che montano IPS hanno meno possibilità (finora zero, nel caso degli yacht Amer) di subire danni alle eliche.

E’ questa l’ultima scoperta effettuata analizzando il database Amer Yachts, che si aggiunge alla lunga serie di benefici degli Ips Volvo Penta, come la manovrabilità, la riduzione dei consumi e l’integrazione del sistema.

Se si considera un azzeramento del danno più comune, si può facilmente immaginare un risparmio in termini economici su alaggi e vari in emergenza e interventi estivi, sempre difficoltosi in assenza di eliche di rispetto, che hanno rovinato molte vacanze agli armatori o hanno creato problemi durante la stagione di charter.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione