Assemblea 2012 Classe Mini 6.50 Italia: tante le novità

Si è svolta domenica presso la Scuola di Mare Beppe Croce di Genova l’Assemblea 2012 della Classe Mini 6.50 Italia

26 novembre 2012 | di Redazione Liguria Nautica

Domenica pomeriggio, presso la sede della Scuola di Mare Beppe Croce dello Yacht Club Italiano a Genova, si è svolta l’Assemblea Annuale della Classe Mini 6.50 Italia, un’occasione per tirare le fila dei bei risultati raggiunti dagli atleti italiani nel 2012 e per presentare la stagione 2013. Il prossimo sarà un anno speciale: si correrà una nuova edizione della Transat 6.50, regata in solitario per eccellenza, che quest’anno riprende l’originario percorso da Duarnenez in Francia, uno scalo a Lanzarote e arrivo in Guadalupe. Sulla linea di partenza a settembre 2013, ci saranno ben otto atleti italiani.

 

Durante l’Assemblea di domenica, ci sono state due principali novità. La prima, è l’ufficializzazione di una nuova, la quarta, regata organizzata dalla Classe Mini 6.50 italiana: si tratta della Roma Mini Solo, che si correrà in solitario a Marzo nelle splendide acque fra Ponza e Ventotene, con partenza e arrivo a Fiumicino. Come ogni due anni, poi, c’è stata la rielezione del Consiglio della Classe: sono stati riconfermati Alessandro Parrocchetti, Andrea Iacopini, Davide Lusso, Enrico Podestà e Stefano Paltrinieri e sono stati eletti due membri nuovi, Francesca Pradelli e Marco Rossi.

 

 

Nata in Francia, la Classe Mini 6.50 è approdata in Italia parecchi anni fa, conquistandosi, sia per la bravura degli atleti che rappresentano la nostra bandiera, sia per le belle regate che organizza nelle acque “di casa”, il rispetto e la considerazione della “mamma” francese. A testimoniare questa fiducia e riconoscenza, all’Assemblea di domenica erano presenti anche il Presidente della Classe Mini 6.50 Francia, Olivier Avram e la segretaria della Classe, Annabelle Moreau.

 

 

La Classe Mini 6.50 riunisce i velisti appassionati di regate d’altura ed è stata negli anni fucina di talenti della vela contemporanea internazionale, come Michel Desjoyeaux o François Gabart, il più giovane fra gli skipper attualmente impegnati nella Vendée Globe.

 

 

Francesca Pradelli

(foto di proprietà di Liguria Nautica, riproducibile con link attivo)

 

Potrebbe interessarti anche

Vela

Vendée Globe: rush finale verso Les Sables

  • 17 gennaio 2017

Ancora una volta abbiamo la conferma che le storie della vela oceanica appassionano il pubblico, basta guardare l'eco delle notizie, sui social e sui vari media internazionali, di che proporzione sia. L'augurio è che anche qualche per la prossima edizione abbia la possibilità di armare un'IMOCA 60 competitivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione