Baglietto: scioperano i lavoratori di Varazze

Sciopero a oltranza proclamato dopo l'assemblea: superati i venticinque mesi di cassaintegrazione

28 maggio 2012 | di Redazione Liguria Nautica

Al termine di una mattinata carica di tensione, i lavoratori del Cantiere Baglietto di Varazze, come concordato in una lunga assemblea, hanno deciso di entrare in sciopero generale a oltranza per «impedire le lavorazioni volte a depredare il cantiere dello scafo del 44 metri in costruzione a Varazze».

Questa la dichiarazione ufficiale dei lavoratori dopo la decisione assunta:«Abbiamo superato il venticinquesimo mese di cassa integrazione e ancora la procedura non è giunta ad una soluzione per garantire il futuro ai 29 lavoratori del Cantiere di Varazze e alle decine di lavoratori dell’indotto: questo è inaccettabile e rappresenta una sconfitta per la procedura concorsuale e per le istituzioni»

A spingere i lavoratori verso la radicale protesta è stata anche la notizia che all’incontro di venerdì prossimo tra istituzioni e sindacati non parteciperà   il gruppo Azimut-Benetti, l’unica azienda attualmente interessata a rilevare il cantiere di Varazze. Prevista per venerdì prossimo una manifestazione cittadina che partirà dal cantiere per attraversare le principali vie della cittadina ligure.

 

M.G.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione