Barche danneggiate dall'alluvione, mandate le vostre foto

Se la vostra imbarcazione è stata danneggiata e se avete delle foto mandatele all’indirizzo mail info@ligurianautica.com, accompagnandole a una descrizione dell’incidente e del modello di barca

27 ottobre 2011 | di Redazione Liguria Nautica

A due giorni dall’inferno – come si potrebbe definire diversamente? – causato dall’alluvione del Levante Ligure, si contano i danni. L’esondazione del fiume Magra e il muro d’acqua caduto all’improvviso hanno causato ingenti danni anche alle imbarcazioni ormeggiate o in rimessaggio lungo il fiume. Addirittura, stando ai quotidiani locali, pezzi di yachts e ammassi di imbarcazioni avrebbero causato il crollo del ponte di Colombiera ad Ameglia (La Spezia). Centinaia di imbarcazioni alla deriva, distribuite sul tratto di mare tra Bocca di Magra e le Cinque Terre, hanno bloccato l’accesso ai porti. Anche la nautica da diporto è stata colpta duramente da quella che è considerata una vera e propria calamità.

 

Se la vostra imbarcazione è stata danneggiata e se avete delle foto mandatele all’indirizzo mail info@ligurianautica.com, accompagnandole a una descrizione dell’incidente e del modello di barca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

2 commenti

  1. Alessio ha detto:

    ho tenuto la barca sul magra per 3 anni sempre con l’ansia autunnale e invernale della piena.

    ora l’ho portata in adriatico; spendo la metà, i servizi sono migliori e la barca è al sicuro.

    penso che la portualità del fiume magra debba trovare a breve una soluzione, investendo con coraggio nelle infrastrutture e nel servizio.

    Alessio

  2. LUCIANO ha detto:

    Ciao, se non si prendono dei seri provvedimenti per mettere in sicurezza gli argini ed il Magra sara’ sempre cosi.Ogni anno si crea questa situazione mi e’ passata anche la voglia di andare in barca.Ciao grazie

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione