L’eleganza e la tecnologia delle barche Frauscher alla conquista della Liguria

Frauscher Italia presenta i suoi scafi al Marina di Loano. Una vasta gamma di imbarcazioni della casa austriaca che sanno conquistare sempre di più il pubblico. Da provare il motore ibrido

27 aprile 2018 | di Giuseppe Orrù
La Frauscher 1017 Lido in navigazione
La Frauscher 1017 Lido in navigazione

È la storia di un sogno, di una visione: costruire barche a Vienna, prima per navigare nei laghi austriaci (lungo la Via del Sale degli antichi romani) e poi per approdare al mare. È la storia che unisce il rigore e la tecnologia austriaca alla passione e alla classe del Made in Italy. È la storia dei cantieri Frauscher, le cui barche stanno conquistando gli amanti della navigazione elegante ed ecologica. E che ora sbarcheranno anche in Liguria.

Era il 1927 quando Engelbert Frauscher fondò il suo piccolo cantiere a Vienna, nel primo dopoguerra, dando inizio alla realizzazione del sogno di una vita. Oggi Frauscher è diventata una realtà di fama internazionale dotata di una grande capacità creativa e artigianale e tanta passione. Gli attuali titolari del cantiere sono i nipoti del fondatore e hanno saputo mantenere l’impronta di un’azienda del design virtuoso e continuamente alla ricerca della qualità eccelsa e dell’avventura, abbinate al comfort.

Nel 2003 è nata Frauscher Italia, grazie all’incontro e alla sovrapposizione quasi perfetta della visione e delle tradizioni delle due famiglie coinvolte: Frauscher da una parte e Feltrinelli dall’altra. L’arte della velocità, da sempre parte del Dna del cantiere Feltrinelli Nautica di Gargnano, sul Lago di Garda, di Mauro e Dino Feltrinelli, ha fornito a Frauscher la spinta necessaria per passare con disinvoltura da 8 a 48 nodi di velocità massima.

La differenza nei dettagli

“Lavorazioni in legno e grande cura del dettaglio contraddistinguono le barche Frauscher – spiega Mauro Feltrinelli di Frauscher Italia- del resto questo cantiere è nato in una zona molto ricca dell’Austria e la produzione si è dovuta adattare a un tipo di lavorazione di fascia molto alta, con attenzione al dettaglio, cercando terzisti sul posto. La casa madre -sottolinea Feltrinelli- ancora oggi si avvale della collaborazione di grandi professionisti che provengono da settori completamente diversi dalla nautica ma che sono l’eccellenza del loro lavoro. L’impronta molto automobilistica nel design e negli scafi Fraucher si nota”.

We are different” è il motto dei cantieri Frauscher. Perché negli anni l’azienda ha dimostrato di essere diversa, proponendo una gamma di barche veramente originale, differenti dalle altre, con carene performanti, design minimalisti e moderni e, soprattutto, che navigano molto bene. Grazie all’esperienza accumulata in oltre 80 anni di attività, prima con le classiche barche a vela prodotte con successo per decenni, poi con le eleganti imbarcazioni a propulsione elettrica (nate per necessità ambientali dettate dalla navigazione nei laghi austriaci), per cui l’azienda era già leader in Europa, nel 2005 il cantiere nautico Frauscher di Gmunden (Austria) decise finalmente di inserire a catalogo una serie di modelli spinti da motori a benzina, diesel ed a propulsione ibrida.

L’incontro con il Made in Italy

Con la collaborazione del progettista tedesco Georg Nissen e il supporto tecnico dei fratelli Feltrinelli, una famiglia impegnata nella nautica dal 1470, sono state elaborate linee di carena fortemente innovative e veloci, capaci di conferire eccellenti doti di stabilità e manovrabilità anche in cattive condizioni meteo a scafi unici per la loro grande personalità e per l’irresistibile impronta “retrò“. Modelli tutti nati per resistere alle mode e per tracciarne di nuove anziché seguire quelle esistenti. L’incontro tra Frauscher e la famiglia Feltrinelli è avvenuto sul Lago di Garda, nel 2003, con il Frauscher 750 Saint Tropez, una barca con una carena a bassissimo movimento d’onda, in occasione della regata delle “100 miglia”.

Faceva 5 o 6 mini planate -ricorda Feltrinelliaveva un design elegante e un modo di navigare elegante. A tutte le velocità era sempre in perfetto assetto orizzontale. Veniva data a 27 nodi, con un motore a 260 cv Mercury ma, spostando i pesi e aggiungendo delle modifiche in prua, in un weekend la barca era salita a 37 nodi. In un mese siamo poi arrivati a 40 nodi. Quell’esperimento a noi è servito per apprezzare il prodotto Frauscher e a loro per sapere che qui avevano un partner interessante”.

Leader nei motori ibridi

Nel 2009 Feltrinelli ha portato al Salone Nautico di Genova la Frauscher la 606 Riviera, nella versione a idrogeno. “C’è molta voglia di ibrido –racconta Feltrinelli – soprattutto nelle aree marine protette ma, a differenza delle auto, il peso maggiore è un problema. I clienti non vogliono comprarsi due barche, elettriche e a scoppio ma nei laghi in Austria scatta il fermo biologico per la riproduzione dei pesci. Nel 2005 è nato così il motore ibrido, gasolio ed elettrico, che permette di risparmiare parecchio gasolio”.

Negli anni successivi la svolta. Il cantiere Frauscher continua a rimanere moderno e green e la prua dritta è rimasta la caratteristica che identifica i suoi modelli. Ma, anziché industrializzare i processi, si è cercato di contenere i costi, mantenendo una grossa parte artigianale. Ora i modelli di punta sono il Frauscher 747 Mirage, il Frauscher 858 Fantom e l’ammiraglia del cantiere, il Fruscher 1414 Demon, che a ottobre uscirà anche nella versione Air.

Frauscher in Liguria

Con la presentazione nel 2016 a Loano del Frauscher 1414 Demon, è cominciata l’avventura di Frauscher Italia in Liguria. È nato un punto vendita, che quest’anno vedrà l’apertura di una vera e propria sede nei locali del Marina di Loano. A giugno entreranno in funzione ufficio vendite, assistenza e noleggio, in collaborazione con la Jet Ski Service di Stefano Primon.

Ringraziamo –afferma Mauro Feltrinelli- il Marina di Loano per l’ottima accoglienza. Abbiamo tutte le intenzioni di proseguire. Quest’anno avremo in banchina una Frauscher 686 Lido e una Frauscher 1017 Lido, disponibili anche per locazione. È il tipo di barca che si usa spesso come limousine per i grand hotel. La Frauscher 1414 Demon, invece, sarà destinata alla Costa Smeralda, a Portisco”.

Frauscher Italia inoltre ha messo a disposizione alcune sue barche per delle produzioni tv, come “Squadra Antimafia” e numerosi spot pubblicitari. “Abbiamo tutte le intenzioni di portare del bello in Liguria, ci teniamo particolarmente –spiega Feltrinelli- ad essere considerati ospiti graditi e non invasori.  Ora la gamma è completa, abbiamo barche ottime, provate per il mare. Abbiamo tutta l’intenzione di portare le persone in mare e invitarle a testare i nostri modelli”.

Frauscher Italia è attiva anche sul Lago Maggiore, all’Officina Lupo di Emanuele e Piera Vidoli di Comignago (Novara), con esposizione a Stresa.

 

Giuseppe Orrù

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti

  1. Nicolo ha detto:

    Preferisco barche Italiane!

    • Mauro Feltrinelli (Frauscher Italia) ha detto:

      Caro Nicolo, una buona notizia! In Frauscher c’è molta più Italia di quanto si possa pensare: oltre alla “rivoluzione” che ha portato il Cantiere nel mondo dei Powerboat, avvenuta sul Garda, ed al design, chiaramente ispirato alle supercar di casa nostra, parte sostanziale del prodotto è realizzata in Italia. Gli scafi, le coperte e le controstampate in VTR, infatti, sono realizzati a sud delle Alpi, a Bolzano, Alto Adige, Italia. Soddisfatto?? 🙂 Venga a trovarci, a toccare con mano la parte “made in Italy” ma anche quella “Made in Europe” di Frauscher! Brinderemo con un ottimo Franciacorta!
      http://www.frauscher.it

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione