Bye bye Forza dell’ordine in mare! Resta solo la Guardia di Finanza

Con l'entrata in vigore del decreto Madia la Guardia di Finanza acquisisce le competenze delle altre Forze armate

15 dicembre 2016 | di Redazione Liguria Nautica

Sembrava un’utopia ma da qualche mese è realtà; dal settembre 2016, con l’entrata in vigore del decreto legislativo 19 agosto 2016 n° 177, la Guardia di Finanza acquisisce le competenze marittime che prima erano divise tra Carabinieri, Polizia di Stato e la stessa Guardia di Finanza. Infatti, come riportato nella Gazzetta Ufficiale del 12-09-2016, la Guardia di Finanza acquisisce, tra gli altri, il compito nei comparti di specialità di “sicurezza del mare, in relazione ai decreti di polizia, attribuiti dal presente decreto, e alle altre funzioni già svolte, ai sensi della legislazione vigente e fatte salve le attribuzioni assegnate dalla legislazione vigente al Corpo della Capitanerie di Porto- Guardia Costiera“.

La Guardia Costiera manterrà le sue storiche funzioni attribuitegli dal decreto regio che il 20 luglio 1865 ha sancito la nascita formale del Corpo. Le sue competenze riguardano i compiti relativi agli usi civili del mare ed sono inquadrati funzionalmente ed organizzativamente nell’ambito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti al quale si riconducono i suoi principali compiti istituzionali nonostante mantenga uno status “particolare” infatti le Capitanerie “esercitano in regime di concorso, funzioni di ordine militare nelle forme tipiche previste dalla legge”.

Tra le citate competenze ci sono la salvaguardia della vita umana in mare, della sicurezza della navigazione e del trasporto marittimo, oltreché la tutela dell’ambiente marino, dei suoi ecosistemi e l’attività di vigilanza dell’intera filiera della pesca marittima, dalla tutela delle risorse a quella del consumatore finale. A queste ultime si aggiungono le ispezioni sul naviglio nazionale mercantile, da pesca e da diporto, condotta anche sulle navi mercantili estere che scalano i porti nazionali.

Con l’entrata in vigore del decreto Madia queste competenze resteranno alla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera come riportato nella Gazzetta Ufficiale ma saranno soppresse le squadre navali della Polizia di Stato e i siti navali dell’Arma dei Carabinieri fatto salvo il mantenimento delle moto d’acqua per la vigilanza dei litorali e delle unità navali impiegate nella laguna di Venezia nonchè i siti di polizia penitenziaria ad eccezione di quelli dislocati a Venezia e Livorno. Inoltre verranno trasferiti al Corpo della Guardia di Finanza i mezzi appartenenti i corpi interessati dalle soppressioni.

Gianluca Pedemonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

1 commento

  1. Rolando Bocchini ha detto:

    Era ora, la GDF per controlli tributari e la Guardia Costiera sicurezza in mare, con il denaro risparmiato mezzi navali moderni e sicuri e stipendi adeguati al personale.
    CSLC R.Bocchini

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione