Camogli, ritrovato il sub scomparso: indagini per omicidio colposo

Dopo tre giorni di ricerche in mare, Paolo Furlan, il sub scomparso alla vista dei compagni durante l’immersione a Camogli, è stato recuperato senza vita: aperto un fascicolo per omicidio colposo

17 aprile 2013 | di Redazione Liguria Nautica

Proseguivano da sabato mattina le ricerche del sub della provincia di Trento, scomparso durante un’immersione in comitiva nel mare di Camogli, mercoledì 17 aprile il tragico epilogo. Il corpo di Paolo Furlan, 38 anni, è stato recuperato davanti al promontorio di Portofino, sulla superfice del mare, imprigionato in una caletta.

 

Per la morte del subacqueo, la Procura ha aperto un fascicolo contro ignoti con l’ipotesi di omicidio colposo; è stato disposto il sequestro preventivo delle attrezzature dei compagni d’immersione, il computer da polso dell’uomo è stato ritrovato a 30 metri di profondità, dai carabinieri sommozzatori.

 

Paolo Furlan era sceso in immersione con la fidanzata e altri cinque amici, tutti con brevetto d’immersione avanzato, il gruppo era accompagnato da una barca di appoggio.

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione