Caso Costa Crociere: azienda e Sindacato si siedono a trattare

La situazione si chiarirà meglio dopo la riunione del 24 giugno. Se l'esodo dovesse rivelarsi inevitabile si pensa a possibili agevolazioni per i lavoratori costretti ad andare in Germania

19 Giugno 2015 | di Redazione Liguria Nautica

Costa Crociere, Tunisi

I lavoratori di Costa Crociere, circa 400, riuniti in assemblea hanno approvato all’unanimità l’ipotesi di accordo tra azienda e sindacati per risolvere la questione che prevede lo spostamento ad Amburgo di una parte dei dipendenti Costa.
Ora la palla passa ai sindacati, loro dovranno proseguire la trattativa in un incontro già fissato per il 24 Giugno.

 

Nell’accordo si è deciso l’uso dei contratti di solidarietà con il risultato di non far uscire nessuno dal ciclo produttivo. L’accordo però contiene alcune misure fondamentali per gestire eventuali esuberi che saranno definiti nella riunione del 24 giugno. I dipendenti Costa, infatti, su base volontaria, potranno essere coinvolti in alcuni processi che permetteranno di far scendere questi numeri, dall’accompagnamento alla pensione fissato in 4 anni, all’incentivazione all’esodo, con mensilità aggiuntive premio per chi aderirà prima del 15 luglio. A questo si aggiunge anche la possibilità di avviare percorsi di riqualificazione di parte del personale per una collocazione in altre mansioni nell’azienda. Dopo questo voto positivo, quindi, i sindacati potranno andare a definire con l’azienda i dettagli con l’obiettivo di azzerare, o limitare al massimo l’uso dei contratti di solidarietà“.

 

Queste le dichiarazioni dei Sindacati, si aspettano nuovi sviluppi. La riunione del 24 giugno chiarirà maggiormente la cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione