CHE TRUFFA! Buono per la pulizia di tappeti finanzia matrimonio su megayacht

Truffa in America: un buono da 60 dollari acquistato da una signora per pulire i tappeti di casa propria si è trasformato in un pagamento per il matrimonio stravagante di uno sconosciuto su un megayacht

12 settembre 2013 | di Redazione Liguria Nautica

Un caso davvero pazzesco in America: una donna afferma di aver comprato un buono “Groupon” da 60 dollari per il lavaggio dei suoi tappeti, ma con quel buono risulta aver pagato un matrimonio di uno sconosciuto su un megayacht.  La donna sostiene che il suo numero di carta di credito è stato rubato, provocando più di 30,000 dollari di spese, tra cui il noleggio di uno yacht.

 

Secondo i rapporti, il giorno della pulizia della moquette in programma, una donna di nome Melinda si è presentata alla “futura vittima”. Melinda sosteneva che la signora dovesse ancora pagare delle spese a Groupon e che la notifica non le era ancora arrivata a causa di un errore di percorso nel server del sito.  Alla povera signora è stato detto di chiamare la società così che la spesa potesse essere accreditata sulla sua carta. La donna ha seguito il consiglio della truffatrice e da quel momento molte spese “strane” sono apparse sul suo conto.

 

I rapporti mostravano inizialmente le spese della signora per la pulizia della moquette; tuttavia, la donna era ignara della presenza di altri carichi in sospeso che si sarebbero presentati sulla bolletta il mese seguente. Tra le spese folli c’erano due biglietti per Miami, il noleggio per degli smoking e quello di uno yacht da 15,000 dollari per quello che poteva sembrare un matrimonio molto costoso.

 

La donna truffata sta affrontando una causa legale con la società di yacht dal momento che il matrimonio ha avuto luogo. La Biscayne Lady Yacht Charters, intestataria dello yacht, vuole essere pagata per il noleggio. La signora ha avvertito la compagnia del furto della sua carta di credito, ma non ha mai presentato un rapporto presso l’ufficio dello sceriffo. Ha compilato soltanto un rapporto con la compagnia della sua carta di credito; tuttavia, la compagnia le ha detto che non avrebbe dovuto pagare per le spese fraudolente e ha cancellato tutti i registri. La causa è attualmente in sospeso. Gli specialisti consigliano che se episodi come questo dovessero accadere a voi, la mossa migliore è segnalarli immediatamente alle autorità competenti. (M.L.)

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione