Confindustria e l’internazionalizzazione, la chiave della ripresa economica

Confindustria: “Internazionalizzazione, la chiave della ripresa economica”

9 dicembre 2010 | di Redazione Liguria Nautica

incentivi_nauticaUn convegno per valorizzare le occasioni di sviluppo delle imprese nel Mediterraneo. E’ l’“Internazionalizzazione, la chiave della ripresa economica”, che si è tenuto lunedì 6 dicembre nell’auditorium di Confindustria Genova.

Organizzato da Liguria International, Confindustria Genova, Confindustria Liguria, in collaborazione con Assafrica & Mediterraneo, l’associazione per lo sviluppo delle imprese italiane in Africa, Mediterraneo e Medio Oriente il convegno si è proposto di mostrare le occasioni uniche di sviluppo commerciale e di partnership che quest’area, in rapida evoluzione, può offrire alle nostre imprese, soprattutto in un momento in cui la difficile congiuntura economica costringe le aziende italiane a guardare verso nuovi mercati.

Nonostante il primo semestre 2010 abbia registrato una crescita dell’export rispetto allo stesso periodo del 2009, le imprese liguri risultano ancora poco propense all’apertura ai mercati esteri rispetto alla media nazionale: “Per questo motivo – spiega Franco Aprile, presidente di Liguria International – vogliamo contribuire al coinvolgimento delle piccole e medie imprese liguri per migliorarne il processo di sviluppo. Per farlo, occorre individuare i Paesi “target”, segnalare le opportunità di business e di aggregazione tra imprese e mettere a disposizione le proprie relazioni istituzionali ed economiche per favorire l’accesso a nuovi mercati”.

Dopo i saluti di Claudio Burlando, presidente della Regione Liguria, e di Giovanni Calvini, presidente di Confindustria Genova, Franco Aprile ha affrontato il tema della forza del sistema portuale della Liguria per poter competere in modo efficace nel Mediterraneo.

Successivamente gli interventi di Hassan Abouyoub, ambasciatore del Marocco a Roma ed ex ministro del Commercio, turismo e investimenti esteri e dell’Agricoltura del governo marocchino; Lino Cardarelli, vice segretario generale dell’Unione per il Mediterraneo, Hechmi Chatmen, delegato generale di Fipa Tunisia, Pier Luigi D’Agata, direttore di Assafrica & Mediterraneo; Luigi Merlo, presidente dell’Autorità portuale di Genova.

Enrico Castanini, amministratore delegato e direttore generale di Datasiel, e Agostino Siccardi, nel gruppo esecutivo del consorzio Great Italy, hanno esposto due casi di successo in Liguria in tema di internazionalizzazione: Datasiel ha siglato un accordo di partnership con il gruppo russo Borodino, leader nei settori manifatturiero, energetico, agroalimentare e delle telecomunicazioni. Great Italy è un consorzio nautico di dieci aziende liguri che avevano partecipato, nel giugno 2010, alla missione di partnership in Libia organizzata da Liguria International. Il consorzio, che, a partire dalla Libia, vorrà stringere rapporti di lavoro anche con altri Stati del Mediterraneo, è in fase di costruzione.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione