Costa Concordia: chiesti 26 anni e 3 mesi per Schettino

I Pm su Schettino: "Dio abbia pietà di lui, noi no", chiesti 26 anni e 3 mesi con l'arresto immediato

28 gennaio 2015 | di Redazione Liguria Nautica

francesco-schettino-arrestoIl Pubblico Ministero ha emesso la richiesta di 26 anni e 3 mesi di reclusione per Francesco Schettino nell’ambito del processo per il naufragio della Costa Concordia. Il Pm ha poi aggiunto la richiesta di custodia cautelare da subito per evitare il pericolo di fuga dell’imputato. «Dio abbia pietà di Schettino, perché noi non possiamo averne alcuna», questa la frase forte dei pm che hanno portato avanti le indagini e che hanno formulato l’accusa di omicidio e lesioni colpose (14 anni), naufragio colposo (9 anni), abbandono di incapaci e della nave (3 anni), false dichiarazioni (3 mesi).

 

Sull’arresto immediato rispondono i legali di Schettino: «Il rischio di fuga è inesistente, come è possibile che si ripropongano le stesse cose? Le esigenze sono identiche», e comunque – hanno osservato – «l’assistito venerdì scorso era qui» in udienza. Schettino replica: «Non scappo. Sono a disposizione dell’autorità giudiziaria, mi si dica quello che devo fare».

Argomenti: , ,

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti

  1. Giovanni Iannucci ha detto:

    Se si va molto per mare, penso sia inevitabile che, prima o poi, una toccatina con il fondo ci possa pure stare, ma non nelle modalità “Schettino” e con una nave di quelle dimensioni con tanti passeggeri a bordo. La pena richiesta dal PM mi sembra più che giustificata, soprattutto se si tiene conto dei suoi comportamenti, quello che ha portato all’incidente e quelli con i quali lo ha gestito.
    Infine, vale la pena di ricordare che i 26 anni e spiccioli sono la richiesta del PM e che c’è ancora molta strada prima della sentenza, che sarà senza dubbio ridimensionata.

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione