Da "Al Said" al nuovo mega yacht: cosa ha in mente il Sultano?

In cosa si trasformerà lo scafo grezzo del sultano dell'Oman Qaboos bin Said al Said approdato nei giorni scorsi a Genova presso i Cantieri Mariotti?

7 novembre 2014 | di Redazione Liguria Nautica

Qualche giorno fa abbiamo dato notizia dell’attracco nel porto di Genova della super nave di proprietà del sultano dell’Oman che secondo le nostre fonti verrà trasformata nei prossimi mesi un un mega yacht extra-lusso di oltre 100 metri. Non mancano però dubbi e ipotesi alternative sulla reale natura dell’operazione considerando che dai Cantieri Mariotti, a cui è stata commissionata l’opera, non trapela uno spiffero e vige il massimo riserbo. Ricostruendo infatti la biografia del sultano Qaboos bin Said al Said, sovrano del piccolo ma ultramoderno Oman, emerge una vera e propria devozione per la navigazione.Fiore all’occhiello del “parco navi” del sultano, oltre al maxi yacht “Fulk Al Salamaha” di circa 136 metri di lunghezza,  è senza dubbio il mega yacht “Al Said” (nella foto di AFP).

 

Partorito dai Cantieri Lurrsen di Brema nel 2008 il megayacht è lungo 155 metri, pesa 15.850 tonnellate e può raggiungere i 25 nodi. “Al Said” è dotato inoltre di 6 ponti. Allo stato attuale si tratta del quarto mega yacht, in termini di lunghezza, più grande del mondo dopo l’ “Azzam” dell’emiro saudita al-Walid bin Talal (180 metri),  l’ “Eclipse” del magnate russo Roman Abramovich (163,5 metri) e il “Dubai” dello sceicco dello stato omonimo Mohammed Bin Rashid Al Maktoum (162 metri). E’ proprio necessario  per il sultano Qaboos acquistare un altro mega yacht dopo soli 5 anni? E’ questa la domanda che serpeggia nella testa di molti dopo l’approdo a Genova dello scafo grezzo. Ma si sa che i capricci dei sultani, fortuna loro, non hanno limiti.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione