A Portosole il Darlings Danama, 60 metri di pura classe in stile Ferretti FOTO

Il Darlings Danama è uno tra i più ricercati megayacht nel mondo del charter: ospita fino a 16 persone e a bordo a tutte le comodità e le attrezzature sportive possibili!

20 Luglio 2012 | di Redazione Liguria Nautica

Ha fatto il suo ingresso a Portosole  a Sanremo il 60 metri “Darlings Danama”, uno degli yacht più richiesti nel mercato italiano del charter. Realizzato nel 2011 dal cantiere CRN, un marchio del Gruppo Ferretti, è in grado di fornire ospitalità a 16 persone (più 5 di equipaggio) anche se l’assetto più “comodo” prevede 12 ospiti distribuiti tra la “Master Suite” sul ponte principale, la cabina “presidenziale” sul ponte più alto, tre doppie più una con letto a castello al piano più basso. Una delle caratteristiche che saltano all’occhio è l’ascensore di cristallo che collega i 5 ponti dello yacht. Lo scafo è in acciaio mentre la sovrastruttura è in alluminio.

 

Gli esterni sono stati firmati da Zuccon International Project, mentre il designer Alexander Negoescu ha curato il lussuoso layout interno: il tratto distintivo è dato dall’utilizzo di linee curve assieme all’utilizzo di particolari di design applicati ai soffiti dei saloni ed ai mobili interni che rendono l’intera atmosfera di questo yacht estremamente rilassata.

 

L’imbarcazione, che ha un baglio massimo di 10,20 metri e un pescaggio di 3 m, è sospinta da due motori Caterpillar 3512B-B 1174 KW@1600 RPM, che le consentono di raggiungere una velocità massima di 15 nodi. La velocità di crociera si assesta invece intorno ai 14 nodi, e con un pieno (107 mila litri di carburante) la barca può arrivare a macinare 3000 miglia; il Darlings Danama pesa all’incirca 775 tonnellate.

 

Beati gli attuali inquilini, di cui, fanno sapere da Portosole, è impossibile conoscere l’identità! A bordo c’è veramente tutto quanto occorra per una crociera nel segno del lusso e del divertimento: due tender di 7 metri ultraveloci della Castoldi a cui si aggiunge un tender di salvataggio più piccolo (4,2 m), due moto d’acqua Sea Doo GTX, ciambelle, bananoni da traino, underwater scooter, wake board, sup, attrezzatura per lo sci nautico e via dicendo. Anche la vita di bordo è dotata di ogni comodità, tra cui non manca, ovviamente, il Wi-Fi. C’è anche una pista di atterraggio per un piccolo elicottero di 1.500 kg.

 

E.R.

 

Per tenere d’occhio Portosole, usa le nostre webcam!

 

Guarda le foto degli interni e degli esterni del Darlings Danama!

[nggallery id=169]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

3 commenti

  1. roberto ha detto:

    secondo me avete scritto tante xxxxxx e un articolo fatto a caso da chi non ne capisce un tubo di barche
    roberto

  2. Luciano Panizzutt ha detto:

    Da una rubrica che si occupa esclusivamente di nautica mi aspettavo un po’ di più…
    possibile che non si possano prorio evitare certe notizie imprecise?
    1) uno yacht da charter non può (a meno di appartenere ad una classe superiore, e non è questo il caso) trasportare più di 12 passeggeri.
    2) un equipaggio di 5 persone??? ma andiamo, non saranno meno di 12/13!
    3) anche l’autonomia massima (se è a questa che ci riferisce) non può essere di sole 3000 miglia, soprattutto con 107.000 litri di gasolio.
    saluti,
    Luciano

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione