Il noleggio della barca tra privati diventa realtà. Cosa c'è da sapere

Ecco sintetizzata in quattro punti principali la nuova normativa sul noleggio dell'imbarcazione per i privati cittadini

27 Marzo 2012 | di Redazione Liguria Nautica

La possibilità di noleggiare la propria barca da parte dei privati è diventata realtà. Ecco le ultimissime, e cosa è cambiato in questi ultimi giorni, in quattro precisi punti stilati dai nostri amici del Giornale della Vela

 

E’ stato finalmente pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il cosiddetto Decreto Liberalizzazioni, divenuto ora dunque legge a tutti gli effetti. Dall’analisi del testo possiamo ora fornirvi alcune precisazioni a proposito della possibilità da parte dei privati di noleggiare la propria imbarcazione.

 

In pratica, il possessore di un’unità superiore ai dieci metri potrà noleggiare la propria barca come già avviene per il proprietario di una casa, magari per ripagarsi le spese di gestione del posto barca e della manutenzione; dall’altro lato, le agenzie di charter dovrebbero più facilmente poter reperire sul mercato imbarcazioni disponibili al noleggio.
 

Ecco i quattro punti principali del noleggio da parte di privati

 

1. E’ possibile noleggiare in forma occasionale ogni imbarcazione sopra i dieci metri di lunghezza (anche quando la barca è in leasing).

 

2. Il noleggio potrà essere esercitato dallo stesso armatore proprietario dell’imbarcazione o da persona da lui designata, con obbligo di patente nautica per le imbarcazioni (10-24 m) e di titolo professionale per le navi da diporto (quelle maggiori di 24 m).
 

 

3. Prima di effettuare il noleggio è obbligatorio comunicarlo via telematica (le modalità precise devono essere oggetto di un decreto) all’Agenzia delle Entrate e alla Capitaneria di Porto. In caso si impieghi del personale, va effettuata anche una comunicazione all’INPS e all’INAIL.
 

 

4. Se i proventi derivanti dall’attività di noleggio non superano i 30.000 euro all’anno, è possibile assoggettarli a un’imposta sostitutiva del 20 per cento, con esclusione della detraibilità dei costi e delle spese sostenute per l’attività di noleggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

5 commenti

  1. Lorenzo ha detto:

    Cosa succede per i “natanti”, cioe’ le imbarcazioni non immatricolate SOTTO i 10 m?
    E’ possibile che un privato le noleggi, in base alla nuova normativa? Era possibile anche prima?
    Grazie
    Lorenzo

  2. Monica ha detto:

    Buongiorno, io ho una piccola ditta di noleggio e locazione in Sardegna ed il mio più che un commento è una domanda.
    Ma le riduzioni e le esenzioni come dal Vs. articolo del 29/02/2012 sono rimaste oppure tutti dobbiamo pagare la tassa, anche se le mie imbarcazioni sono da lavoro?
    Grazie

  3. Giovanna Caprini ha detto:

    E chi ha la barca adibita a insegnamento professionale della navigazione e dal lavoro non ci ricava nemmeno le spese che fa? Avendo la partita iva non sono privata, non posso noleggiare e non posso locare! Io l’ho messa in vendita! Una vita di impegno e passione buttata alle ortiche! GRAZIE A CHI CI HA RIDOTTO COSI’

  4. Remo Pancin ha detto:

    In questo modo è stata uccisa una professione appena nata e “liberalizzato” o meglio legalizzato l’evasione fiscale nell’attività del noleggio nautico a vantaggio dei soliti furbetti che l’hanno sempre perseguita… ma chi controlla che non sia superato il tetto di 30.000 € ?… complimenti… ci adeguremo certamente tutti a questa nuova normativa.

Potrebbe interessarti anche

Nautica

Liguria Nautica in inglese. Live now!

  • 19 Giugno 2020

Online la versione internazionale di Liguria Nautica, dove tutti i giorni vengono pubblicate in inglese le principali le notizie dal mondo della nautica, con una attenzione particolare ai megayacht

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione