Dimissionario il Presidente di Assonautica Imperia: la lettera di solidarietà di Barbara Amerio

Una presa di posizione netta da parte di Barbara Amerio, che si schiera a fianco di Lucio Carli in un momento molto delicato per Assonautica Imperia

2 Luglio 2015 | di Redazione Liguria Nautica

Bufera su Assonautica Imperia, con il Presidente Lucio Carli che ha presentato le sue dimissioni, dopo che il DDL sulla riorganizzazione dell’amministrazione pubblica voluta dal Governo Renzi ha previsto l’accorpamento delle Camere di Commercio di Imperia, Savona e Spezia mettendo in dubbio la permanenza di importanti contributi che garantiscono lo svolgimento  di importanti manifestazioni come le Vele d’Epoca a Imperia. Riceviamo e pubblichiamo una lettera di Barbara Amerio di Amer Yachts, consigliere in Assonautica, che manifesta la sua solidarietà al Presidente Lucio Carli.

 

Ho profondo rammarico nel constatare che prevale l’immobilismo al FARE, assistendo a  quanto accade in  Assonautica Imperia. Il nuovo direttivo a cui sono stata chiamata a partecipare in qualità di consigliere si era prefissato di intensificare le iniziative legate all’ambito nautico oltre alle classiche Vele d’Imperia che tanto vanto veicolano alla provincia ma che hanno una cadenza biennale.
Si è fatta esplicita richiesta di un’area in concessione da gestire come avviene per altre Assonautiche in giro per l’Italia ed è stato illustrato Il progetto del consigliere Rognoni in Comune che prevedeva la creazione di un polo ricreativo destinato alle varie attività sportive nautiche. In un momento cruciale, di riorganizzazione delle concessioni demaniali, si doveva solo avere la volontà e la lungimiranza di renderlo possibile. Non ci vuole molta fantasia per capire che per rendersi autonoma Assonautica ha bisogno di entrate che garantiscano una continuità in modo tale da creare attività sociali che possano coinvolgere la cittadinanza ed attirare altresì un indotto turistico. Pur essendo emanazione della Camera di Commercio essa ha visto, negli anni, ridurre i contributi ed è stata capace,  grazie all’ottimo lavoro di pubbliche relazioni del Presidente Lucio Carli e del suo staff, di incrementare fino al 78 % l’apporto delle sponsorship private per fare fronte all’ evento di settembre 2014. Con l’accorpamento delle CCIAA i contributi, molto probabilmente, saranno messi ulteriormente in discussione.

 

Posso solo essere accanto al Presidente appoggiandone la scelta dimissionaria. Serve, da parte di tutti, una presa di coscienza poiché imprenditori e persone animate da una passione straordinaria non possono accettare, senza reagire, di vedere vanificati i loro sforzi per la mancanza di volontà da parte degli enti preposti. Questi ultimi al momento sembrano non avere alcuna intenzione di appoggiare progetti, riconoscere e preservare  le competenze maturate ad oggi per la gestione del Raduno delle Vele d’Epoca.
Indubbiamente un’altra occasione mancata per la ns. provincia.

 

Barbara Amerio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

1 commento

  1. Andrea ha detto:

    Mi fa estremamente piacere che la dott.Amerio riconosca e apprezzi l’enorme apporto di contenuti e professionalità che il Presidente dell’Assonautica ha portato all’evento vele d’epoca di Imperia. La lettera di Barbara Amerio difende l’operato di una persona che ha saputo valorizzare la manifestazione nonostante molte difficoltà e ristrettezze di budget dove regolarmente la politica é incapace di riconosce meriti oggettivi. Spero vivamente che per una volta la “politica” riesca a trovare una soluzione per la sopravvivenza dell’assonautica che tanto ha fatto per l’unico evento internazionalmente conosciuto ad Imperia.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione