Esclusiva: Azimut Verve 47 a Portofino grazie a V Marine. E’ la prima volta in Europa

Per la prima volta il fast cruiser Azimut Verve 47 arriva in Italia, grazie ad un evento esclusivo promosso dall’official dealer V Marine a Portofino

9 Luglio 2021 | di Giuseppe Orrù

Per la prima volta Azimut Verve 47 in Italia, anzi in Europa. Per approdare nelle acque del Mediterraneo, il fast cruiser di Azimut ha scelto uno scenario da favola, Portofino, diventando il protagonista di un evento che ha visto protagonisti, oltre allo yacht alla sua “prima uscita” in Italia, anche Azimut Yachts, American Express, Rolls Royce e “Il Pitosforo”, il ristorante che lo chef Carlo Cracco ha aperto da qualche giorno nella piazzetta più glamour del mondo.

Una giornata all’insegna della dolcevita e della grande nautica, grazie a V Marine di Varazze, official dealer Azimut Yachts per il Nord Ovest d’Italia, fino a Roma. La società, inoltre, rappresenta anche Azimut Yachts France – Monaco, rivenditore della flotta Azimut per tutta la Francia e il Principato di Monaco.

In esclusiva Liguria Nautica ha partecipato al debutto di Azimut Verve 47 in Italia, provando l’imbarcazione. “Azimut Verve 47 – spiega Vincenzo Soria, founder e managing director di V Marine – è un fast cruiser nato per il mercato americano, dove sta avendo un ottimo successo. Non c’era mai stata un’unità di questa barca nel Mediterraneo. Grazie alla nostra insistenza, e ovviamente alla volontà del cantiere, siamo riusciti a portarlo in Italia, per una giornata a Portofino con i nostri armatori“.

Azimut Verve 47, disegnato da Francesco Struglia Design, è spinto da 4 motori fuoribordo Mercury 450R da 450 cv, quindi con una potenza complessiva a poppa di 1.800 cv. Quanto basta per spingere la barca, lunga 14,5 metri e con 17,5 tonnellate di dislocamento, alla velocità massima di 50 nodi.

A prua troviamo un divano a C, che poggia sulla murata di dritta. Alcune sedute coprono gli spazi tecnici riservati all’ormeggio e all’ancora, che durante la navigazione non portano via spazio al relax. Al centro si può installare un tavolino che, a seconda dell’altezza regolabile, crea un salottino per un drink o un altro grande prendisole. Gli amanti della tintarella, però, troveranno già un altro spazio immenso, da prua fino al parabrezza, per rilassarsi.

La dinette di poppa, ugualmente, grazie al tavolo regolabile elettricamente, può essere trasformata in un secondo prendisole. Oppure essere utilizzata per guardare la tv a scomparsa nel mobile bar-cucina che si trova dietro la postazione di pilotaggio.

Sotto coperta ci sono due cabine: l’armatoriale, a tutto baglio, a prua, e una doppia a centro nave. Tra le due zone notte trovano posto poi un’altra dinette con cucina e un ampio locale toilette. In prova abbiamo raggiunto i 50 nodi dichiarati, nonostante un po’ di onda e un buon numero di passeggeri a bordo.

Gli ospiti di V Marine sono stati accolti al ristorante “Il Pitosforo” di Carlo Cracco, una location esclusiva che si affaccia su una delle baie della dolcevita più famose del mondo. Un ristorante quasi scavato nella roccia, con una Rolls Royce bianca davanti all’ingresso a dare il benvenuto, che si apre poi in una terrazza sul mare al piano superiore.

Per gli armatori, che non hanno potuto partecipare all’esclusivo evento di Portofino, in collaborazione con American Express, è stato organizzato uno show cooking di Carlo Cracco, insieme a Vincenzo Soria, dalla cucina di un Azimut S7 ormeggiato in banchina e trasmesso in diretta streaming.

Argomenti: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione