Esimit, vincitrice alla Barcolana 2013, contestata da Greenpeace

Esimit Europa 2, l’indiscussa vincitrice per la quarta volta della più affollata e popolare regata italiana, nel mezzo degli ultimi giri di boa è stata bersaglio di un gruppo di attivisti di Greenpeace, impegnato nella protesta contro il colosso russo Gazprom

14 Ottobre 2013 | di Redazione Liguria Nautica

Nell’ultimo giorno della spettacolare competizione disputata nel Golfo di Trieste, alla quale hanno partecipato 1.562 imbarcazioni, Esimit Europa 2 ha tagliato per la quarta volta consecutiva il traguardo in prima posizione ma con una brutta sorpresa.

 

Il trenta metri dell’imprenditore sloveno Igor Simcic, timonato da Jochen Schumann e sponsorizzato dal colosso petrolifero russo Gazprom, è stato avvicinato da un gruppo di attivisti di Greenpeace ma il team, battente bandiera dell’Unione Europea, era preparato a un possibile assalto.

 

La compagnia petrolifera era già stata bersaglio di contestazione degli ambientalisti in occasione di una partita di calcio a Basilea, per questa ragione sull’imbarcazione a vela e sui gommoni di appoggio erano posizionati due agenti di sicurezza per sventare l’assalto, “non certo diretto contro la Barcolana o il mondo della vela”, come ha precisato un’ambientalista ma diretto a sensibilizzare l’opinione pubblica contro il piano di trivellazione nell’Artico.

 

L’azione degli attivisti di Greenpeace è servita anche ad attirare l’attenzione sui 28 ambientalisti e i due giornalisti freelance che sono nella mani delle autorità russe dal 19 settembre, accusati di “pirateria”.

 

Esimit Europa 2 è stata seguita dal gommone degli attivisti fino al traguardo della gara con striscioni che riportavano le frasi in inglese “Via dall’Artico!” e “Salviamo l’Artico”. Gli attivisti sono stati poi fermati dalla polizia con motovedette, moto d’acqua e gommoni e condotti in Questura.

 

ECCO IL VIDEO DELL’ASSALTO A ESIMIT EUROPA 2:

 

foto: Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione