Falsi miti: “il GPS ti guida ovunque”

America, dirottamenti satellitari e yacht multimilionari: spy story o realtà?

1 Agosto 2013 | di Redazione Liguria Nautica

Suona un pò da “hacker”, ma pare che la notizia sia vera:in America, in Texas, hanno da poco messo a punto e testato sulle coste italiano un test di GPS spoofing per provare quanto sia facile “depistare” le strumentazioni di bordo. La soluzione? Rendere imprevedibili i segnali satellitari.

 

Il team di ricercatori di Austin, capitanato dal professore associato e esperto mondiale nel campo dei GPS Todd Humphreys, ha chiesto il permesso ai proprietari di un superyacht da 80 milioni di dollari di prendere il controllo a distanza della loro strumentazione  di bordo e li hanno dirottati. Gli americani, infatti, hanno agganciato il ricevitore GPS di bordo con un segnale tre volte più forte di quello solito. In altre parole, a uno dei tre satelliti necessari a completare la triangolazione, e dunque il “fix” della posizione tramite GPS, il team ha sostituito il segnale fasullo, alterando i risultati dei calcoli della strumentazione.

 

Il macchinario usato da Humphreys è costato appena 2000 dollari ma ha provato poter provocare danni gravissimi: i risultati del test, infatti, sono stati molto positivi, in quanto gli strumenti di bordo non si sono accorti del “tranello” e hanno cambiato la rotta originaria. Questo test, in generale, prova una volta di più quanto il detto “fidarsi è bene non fidarsi è meglio” si adatti bene ai GPS di bordo…

Meglio tornare “à l’ancienne” quindi, usando squadrette, compasso e carta nautica e , perchè no, il sestante…!

 

Alba del Valle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

Mercato nautica

La Costa Concordia oggi: quando l’uomo rinuncia alla tecnologia

  • 1 Agosto 2014

Il pesante bilancio di 33 morti impone un’approfondita riflessione sulla sicurezza delle navi e sul rapporto fra tecnologia e responsabilità umana. In un’era digitale in cui la telefonia satellitare, i sistemi di comunicazione e di orientamento sono all’avanguardia, l’intuito e la capacità di scelta da parte del capitano rappresentano ancora elementi imprescindibili

Mercato nautica

SPECIALE TECNICA – Allarmi a bordo, vi spieghiamo come impostarli

  • 10 Luglio 2013

Spesso i diportisti utilizzano la strumentazione elettronica approfittando esclusivamente delle funzioni base. Daniele Menegatti di Technautica ci spiega come impostare gli allarmi che avvisano lo skipper quando c’è qualcosa che non va nella tenuta dell’ancora in rada

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione