Fincantieri, nuove commesse agli stabilimenti che ridurranno il personale

Il commento di Bruno Manganaro, della Fiom Genova: «Provvedimento inaccetabile». Giovedì nuovamente tutti in piazza

24 ottobre 2011 | di Redazione Liguria Nautica

Quest’oggi a Roma il vertice tra i rappresentanti di Fincantieri e i sindacati. Avrebbe dovuto essere un incontro di studio, una fotografia dello stato attuale degli otto stabilimenti del gruppo, ma, a detta di Bruno Manganaro, segretario della Fiom di Genova, dal vertice odierno è venuto fuori un messaggio tutt’altro che rassicurante da parte dell’azienda: «In pratica, ci è stato riferito che qualora, in futuro, dovessero arrivare nuove commesse, saranno smistate agli stabilimenti che si saranno dimostrati capaci di ridurre il personale. Un meccanismo terribile che non possiamo accettare». Una volta terminata la nave per la compagnia Oceania, il cantiere di Sestri Ponente si ritroverà con gli scali vuoti, nonostante l’amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono continui ad assicurare che lo stabilimento non chiuderà. Probabilmente ci si rivolgerà ad un’altra fetta di mercato, quella delle navi “speciali”: mangia-rifiuti, bacini galleggianti e piattaforme off-shore.

 

«Il vertice di oggi era tra azienda e sindacati – ha detto l’assessore alle Attività produttive del Comune di Genova Mario Margini – noi istituzioni incontreremo Fincantieri il prossimo 9 novembre, e mi è stato confermato l’appuntamento del 4 novembre relativo al ribaltamento a mare. Non mi sembra giusto dividere gli stabilimenti tra “buoni” e “cattivi” a seconda che accettino o meno il piano industriale: gli operai hanno pari dignità e devono essere trattati di conseguenza».

 

Giovedì prossimo i lavoratori dello stabilimento sestrese scenderanno nuovamente in piazza, a partire dalle 9.30: la novità questa volta è rappresentata dal sostegno dei commercianti, che metteranno in atto la serrata degli esercizi commerciali e della gente, invitata ad esporre un lenzuolo bianco a balconi e finestre. Il corteo si darà appuntamento in piazza Baracca, dove è previsto, tra gli altri, l’intervento del segretario nazionale Fiom Maurizio Landini.

 

Eugenio Ruocco

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione