Fincantieri, sciopero insieme a Fiat il 21 ottobre. Bono: "Lo stabilimento di Sestri non chiuderà"

Ore di tensione nella vicenda Fincantieri: si attende l'esito del vertice a Roma

11 ottobre 2011 | di Redazione Liguria Nautica

La vicenda Fincantieri sta vivendo ore di alta tensione: i lavoratori dello stabilimento di Genova Sestri Ponente, in sciopero stamattina, attendono l’esito del vertice che a Roma si sta svolgendo tra azienda, sindacati, istituzioni liguri e governo, rappresentato dal ministro Romani.

 

A Roma intanto, all’ingresso della sede del Ministero per lo Sviluppo Economico, dove si tiene la trattativa, il segretario della Fiom Cgil Maurizio Landini ha fatto sapere che ieri è stata decisa una giornata di mobilitazione di tutta Fincantieri, in programma il 21 ottobre. I lavoratori dell’azienda saranno quindi a fianco a quelli della Fiat nel corteo previsto a Roma per quella data.

 

Notizia dell’ultimo minuto: l’ad di Fincantieri, Giuseppe Bono, ha annunciato che l’azienda non chiuderà lo stabilimento di Sestri Ponente. Lo hanno reso noto fonti della Regione Liguria, secondo le quali il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, dovrebbe firmare oggi l’atteso decreto che sblocca 50 milioni per il ribaltamento a mare dello stabilimento di Sestri.

 

e.r.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione