Alluvione nello spezzino, le foto dei giorni dopo

Barche gravemente danneggiate e cantieri in ginocchio, la nautica spezzina ha subito un duro colpo. Oggi nuova allerta. Le foto dei lettori

4 novembre 2011 | di Redazione Liguria Nautica

Prosegue la conta dei danni nella zona della foce del Magra, una settimana dopo l’alluvione che ha investito lo spezzino con 10 morti (3 i dispersi) e danni per centinaia di milioni di euro. Anche la nautica ha subito danni notevoli: danni che, nell’economia locale, fatta di turismo legato al mare, peseranno per i prossimi anni. I cantieri dell’area (i più danneggiati Intermarine, Sanlorenzo e Metalcost, con oltre 10 milioni di danni complessivi) minacciano di lasciare la Liguria qualora non venissero loro assegnati spazi più sicuri (si parla dell’arsenale della Spezia).

 

Intanto oggi, a causa della nuova allerta meteo, vengono evacuati i paesi già colpiti, dalle Cinque Terre a Brugnato, Borghetto Vara e Bocca di Magra. Troppo pericoloso restare.

 

I lettori, li ringraziamo, continuano a mandarci foto.

 

E.R.

 

Fotogallery riproducibile previa citazione della fonte con link attivo

[nggallery id=48]

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione