I pirati nel golfo dei Poeti! La storia dello yacht di 24 metri “Angi” FOTO E VIDEO ESCLUSIVI

Dei veri e propri pirati rubano il mega yacht Angi, lo saccheggiano e poi tentano di affondarlo.

22 aprile 2013 | di Redazione Liguria Nautica

Dei veri e propri pirati che rubano un megayacht, lo saccheggiano e poi tentano di affondarlo. È accaduto nella notte tra domenica 14 e lunedì 15 aprile a Portovenere, dove “Angi”, un Diano 24 (un’imbarcazione di 23,94 m di lunghezza realizzata nel 2003 dal cantiere navale Diano), è sparito dalle banchine.

 

L’armatore dello yacht, Antonino Lugarà, 60 anni, imprenditore edile di origini meridionali ma residente a Milano, ha raccontato in un’intervista concessa al quotidiano spezzino “La Nazione” di essersi accorto del furto intorno alle 17 di lunedì, quando ha chiamato il porticciolo per sapere la cifra da pagare per l’ormeggio, visto che aveva intenzione di portare la barca in cantiere. Una volta informato del furto, ha subito sporto denuncia ai carabinieri di Portovenere.[nggallery id=267]

Il ritrovamento – “Angi” sembrava essere scomparsa nel nulla ma lo scorso venerdì il suo relitto semiaffondato è stato avvistato da bordo di una nave circa 40 miglia a sud di Genova. Gli interni dello yacht erano stati palesemente saccheggiati e i ladri avevano poi praticato con il flessibile dei fori sullo scafo, per causarne l’affondamento, come si vede dal nostro video e dalle foto esclusive. I ladri hanno abbandonato lo scafo a bordo del tender, che l’armatore ha notato essere assente al momento del ritrovamento.

 

Un’operazione che non è stata sufficiente, poiché solo la poppa dell’imbarcazione è scesa sotto il livello dell’acqua. Raggiunta dal rimorchiatore “Sean Christopher” della ditta Oromare, “Angi” è stata stabilizzata con l’ausilio di megapalloni gonfiabili e rimorchiata a Ponte dei Mille, nel porto di Genova, dopo 12 ore di traino. La caccia ai pirati è aperta: lo scafo parrebbe essere assicurato per 2 milioni e 100 mila euro ma il suo valore sarebbe di circa un milione e mezzo. (E.R.)

 

GUARDA IL NOSTRO VIDEO DI “ANGI” ALL’ORMEGGIO (riprese e montaggio R. Molinari)

 

“ANGI”, LA SCHEDA TECNICA

Lunghezza: 23,94 m

Baglio: 6,10 m

Dislocamento: 68 t

Anno di costruzione: 2003

Bandiera: Italiana

Materiale dello scafo: Legno

Motorizzazione: 2xMAN D 2842 LE 409 (1103 kW)

Cantiere: Cantiere Navale Diano srl

 

Sia le foto che il video sono di proprietà di Liguria Nautica e sono riproducibili previa la citazione della fonte con link attivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 commento

  1. paolo ha detto:

    Ma veramente credete ai pirati? Anche al porto di NETTUNO a Roma è successa la stessa cosa. La causa è la crisi. Le imbarcazioni sono invendibili e quindi rimane l’assicurazione.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione