Il cantiere Baglietto della Spezia acquisito dal Gruppo Gavio

L'accordo apre uno scenario diverso anche sull'acquisizione dello stabilimento varazzino da parte delle aziende interessate. Non tutti però esprimono soddisfazione

17 Novembre 2011 | di Redazione Liguria Nautica

I lavoratori hanno detto si. Ieri il cantiere Baglietto della  Spezia è passato nelle mani del gruppo Gavio, dopo il parere positivo dell’assemblea dei dipendenti, che verranno reinseriti. Firmatari dell’accordo Federico Galantini, amministratore unico della Baglietto e Beniamino Gavio, imprenditore di Alessandria a capo del gruppo omonimo. La stipula rappresenta un passo che facilita anche il trasferimento dello stabilimento Baglietto di Varazze ad una nuova proprietà, con tre aziende interessate: Azimut, Montecarlo Marine e Anteo. Il marchio del “gabbiano con le ali spiegate”, espressione dell’eccellenza cantieristica ligure, cambierà presto padrone.

 

Così l’assessore regionale al Lavoro Enrico Vesco:  «Ringrazio Federico Galantini per l’ottimo lavoro fin qui svolto e lo invito comunque a proseguire fino a trovare una positiva soluzione anche per il cantiere Varazze, a cui occorre garantire ripresa produttiva e garanzie occupazionali».

 

I sindacati, però, la pensano diversamente sul nodo Varazze: ecco uno stralcio del comunicato stampa rilasciato dalla RSU dei Cantieri Baglietto: «…Capirà l’assessore Vesco, persona di grande esperienza, sensibilità e capacità intuitiva, e siamo sicuri ci scuserà, se non ci uniamo ai “festeggiamenti”, per il pure importante accordo raggiunto tra il noto Gruppo alessandrino e il responsabile della procedura, per l’acquisizione del Cantiere spezzino e il graduale reinserimento dei dipendenti; dover constatare che Varazze ha definitivamente perso il marchio Baglietto, ci rattrista e impedisce di gioire, anche se comprendiamo appieno la portata che l’evento rappresenta per le maestranze e la comunità spezzina…».

 

e.r.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione