Il tuo superyacht? Te le faccio in legno e su misura, come il Castagnola 38 WJ

Un prodotto d'eccellenza della cantieristica ligure: un superyacht tutto fatto in legno, firmato dai Cantieri Castagnola di Lavagna

24 novembre 2014 | di Redazione Liguria Nautica

superyacht_CastagnolaUn superyacht tutto in legno? Perché no. A farlo sono i cantieri Castagnola di Lavagna, che hanno varato il Castagnola 38 WJ: ha la particolarità di essere interamente in legno, con triplo fasciame. Una piccola-grande realtà d’eccellenza, che produce un paio di modelli l’anno sui quali però dedica una cura dei particolari impossibile da ritrovare nella grande produzione di serie. Gli armatori godranno del lusso di potere personalizzare al 100% la propria barca, ottenendo un mezzo su misura per le proprie esigenze. Il tutto sotto la guida di Giovanni Castagnola, maestro d’ascia che segue personalmente la costruzione delle barche che escono dal cantiere.

 

Il Castagnola 38 WJ è la nuova ammiraglia dell’azienda, con i suoi 38 metri di lunghezza e 8.10 metri di larghezza, costruito in triplo fasciame, con l’aggiunta di fibre di vetro per aumentarne la resistenza e la impermeabilità: 146 tonnellate di dislocamento a pieno carico. Si tratta di uno dei più grandi motoryachts mai costruiti in legno, con propulsione ad idrogetto (tre in tutto). Si chiamerà “Angra Too”, come una bellissima isola al largo del Brasile. Gli Interni, sviluppati dallo studio degli architetti Andrea Borzelli e Sara Berta così come le linee esterne. L’architettura navale e l’engineering sono state sviluppate da Giovanni Castagnola e dallo studio dell’ing. Francesco Rogantin. l’imbarcazione sarà motorizzata con tre motori Diesel MTU 12 V2000 M94, erogante 1432 kW ciascuno, accoppiati a tre idrogetti KAMEWA 56A3 tramite riduttore ZF e doppio giunto elastico. Le forme di carena, appositamente studiate per la particolare configurazione propulsiva, sono state testate in vasca navale l’ottimizzazione delle linee consentirà al nuovo 38 metri di raggiungere una velocità di crociera di 28 nodi ed una velocità massima di 31 nodi; un’ampia autonomia sarà garantita da serbatoi carburante da 18.000 litri e da oltre 2.500 litri di acqua dolce.

Potrebbe interessarti anche

Eventi e fiere

Zoagli, il mondo subacqueo premia le sue bellezze e il "sub dell'anno" 2012

  • 12 settembre 2012

Zoagli si conferma sempre di più al vertice della subacquea nazionale. Dopo la recente felice conclusione dei Trofei di fotografia subacquea per la Madonnina del Mare, la cittadina del Levante Ligure torna alla ribalta con una domenica ricca di eventi legati al mondo sommerso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione