Imperia, ruba un 28 metri ma viene “tradito” dall’AIS

Un 45enne pugliese ha rubato un 28 metri a vela ormeggiato al porto turistico di Imperia, ma è stato rintracciato grazie all’AIS di bordo. Fermato al largo di Genova, è stato arrestato

29 Agosto 2013 | di Redazione Liguria Nautica

L’AIS, acronimo di Automatic Identification System (a proposito, a questo link scoprite tutto quello che c’è da sapere su questo utilissimo strumento), ha rivoluzionato la sicurezza in mare aiutando a prevenire eventuali collisioni in mare. E, a giudicare da quanto è successo mercoledì nelle acque liguri, si rivela essere anche un efficace antifurto.

 

Un armatore olandese, che teneva il suo motorsailer di 28 metri ormeggiato al porto turistico di Imperia da qualche tempo, giunto in banchina si è immediatamente accorto dell’assenza dello yacht e ha contattato telefonicamente la Capitaneria di porto di Genova denunciandone il furto.

 

L’armatore, nella telefonata, ha aggiunto che il bialbero era dotato di AIS, strumento grazie al quale l’imbarcazione è stata rintracciata al largo di Genova. Una motovedetta della Guardia costiera locale l’ha individuata e abbordata intimando l’alt. A bordo un uomo di 45 anni di origine pugliese, che ha ammesso candidamente di non essere il proprietario della barca. Condotto a terra, l’uomo, che avrebbe precedenti per furto, è stato fermato.

 

(fonte immagine http://www.imperiapost.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

2 commenti

  1. Giorgio ha detto:

    Semplicemente un ladro come tanti.
    Basterebbe tagliare loro le mani quando li pizzicano come fanno in certi paesi che noi definiamo “incivili” per risolvere il problema.
    Altrimenti teniamoci i ladri e delinquenti…………

  2. sergio ha detto:

    Furto su commissione ? O folle sognatore per di più sprovvewduto ?

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione