Incendiarono la barca: condannati per dolo e truffa

I fatti sono successi nel 2011 sul fiume Magra nella zona di Sarzana: su commissione di Filippo Paoli, proprietario dello yacht Mister P, assicurato Lloyd’s, Pietro Guida e Filippo Baldini diedero fuoco alla barca di Paoli

29 Ottobre 2014 | di Redazione Liguria Nautica

Non tutte le ciambelle riescono col buco. Il piano era quello di incendiare un’imbarcazione e ottenere un risarcimento milionario dall’assicurazione ma molte cose sono andate storte ai tre truffatori improvvisati. Due uomini sono stati infatti condannati a un anno e 6 mesi per incendio e tentata truffa dal Gup al termine del processo con rito abbreviato che si è svolto in mattinata in tribunale alla Spezia. Sono Pietro Guida di 43 anni e Filippo Paoli di 46. Per il terzo imputato del processo Filippo Baldini, 38enne anche lui di Prato, è stata fissata una nuova udienza il 16 dicembre.

 

I fatti sono successi nel 2011 sul fiume Magra nella zona di Sarzana: su commissione di Filippo Paoli, proprietario dello yacht Mister P, assicurato Lloyd’s, Pietro Guida e Filippo Baldini danno fuoco alla barca di Paoli. L’incendio si propaga e coinvolge altre imbarcazioni, per un danno di oltre 5 milioni, Guida resta gravemente ferito e non chiarisce la sua presenza sul posto. Scattano quindi le indagini che ricostruiscono l’accaduto di quella notte e le responsabilità coinvolte, fino alla sentenza per incendio e truffa a 1 anno e 6 mesi decisa dal Gup.

 

Foto La Nazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

1 commento

  1. roberto ha detto:

    se il nostro governo non distruggeva come altri il settore nautico non ci sarebbe bisogno di bruciare le barche per liberarsene

Potrebbe interessarti anche

Nautica

Come scegliere l’assicurazione nautica più conveniente

  • 12 Marzo 2019

Quando si compra un'imbarcazione la prima cosa di cui ci si preoccupa è la sua tutela. Molti, infatti, possono essere i rischi in cui può incorrere un armatore: danni da maltempo o da vandalismo, guasti ed avarie. Per questo è importante scegliere la giusta assicurazione. Ma spesso la scelta della polizza può rivelarsi tutt'altro che facile

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione