INCREDIBILE: la barca affonda, lui salva il cane prima della moglie

Questa storia, accaduta al largo delle coste sudafricane, racconta come, a volte, il collare conti di più della fede nuziale. Leggete e mettetevi nei panni della moglie di Graham Anley: cosa fareste voi?

8 agosto 2013 | di Redazione Liguria Nautica

Vi raccontiamo una vicenda che, pur divertente, farà sicuramente discutere, avvenuta nel mare africano. Il cane, si sa, è il miglior amico dell’uomo: la validità di questa massima è dimostrata in pieno da Graham Anley, che lo scorso 4 agosto, mentre il suo yacht stava affondando al largo delle coste del Sud Africa, ha pensato di portare in salvo prima la sua amata Rosie (un cane di razza Jack Russell), che peraltro aveva addosso uno speciale giubbotto di salvataggio per cani, di sua moglie Sheryl.

 

L’uomo, quando si è accorto che la barca stava affondando, ha afferrato la sua piccola amica a quattro zampe e l’ha portata a riva, dopodiché è ritornato per salvare la moglie, la cui safety-line era rimasta incastrata nella timoneria dell’imbarcazione. Tutti salvi, ma mettetevi nei panni della povera Sheryl: cosa fareste voi?

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 commenti

  1. laura ha detto:

    scommetto che è stata la moglie a dirgli : salva rosie !!!! chi naviga con i cani è cosi’ (o cosi dovrebbe essere) , pensi prima a loro che a te stesso……pensi prima ai più deboli e indifesi……

  2. rosella ha detto:

    ciao paolo ..visto che mi ami se non eri sposato ti avrei sposato io…(scherzo naturalmete) mi fa piacere che anche tu e tua moglie la pensate come me e fortunatamente come tante altre persone…un abbraccio a tutti e due ciao rosella

  3. rosella ha detto:

    tindaro…mi dispiace molto per il tuo cagnolino e mi viene anche da piangere al solo pensiero…devi solo pensare ai 14 anni d’amore e di affetto che di ha regalato e così …forse…ti viene anche un sorriso…ciao e tante belle cose rosella

  4. Tindaro ha detto:

    Rossella, anch’io avrei fatto la stessa cosa e capiso il tuo Amore per il cane. Da poche settimane e’ mancato il mio adorato canino (incrocio, preso 14 anni addietro in canile) morto tra le mie braccia ed il dolore che continuo a provare e’ uguale a quello provato per una persona cara.

  5. paolo ha detto:

    Ciao Rossella TI AMO !!!
    sante parole quelle che hai scritto. Le sottoscrivo tutte, non avrei saputo rendere meglio il mio stesso pensiero e sentimenti. Anche mia moglie avrebbe salvato prima il cane di me, e per gli stessi motivi.
    Prima i cani e poi bimbi e le signore (no dai che così faccio arrabbiare qualcun altro, è una battuta, ognuno salvi chi ama e sente più indifeso, fosse pure la suocera!!)

  6. rosella ha detto:

    io avrei fatto la stessa cosa…(sono una donna) …pensi che in qualche modo la tua compagna o compagno si possa salvare perchè, ragionando, pensi che ha modo di aggrapparsi in qualunque cosa , mentre un cane lo vedi cosi indifeso e ti fa tanta tenerezza …l’ amore che ti da un cane non è paragonabile con l’amore di nessun essere umano …le persone si possono amare alla follia , ma prima o poi qualcosa cambia e non è più lo stesso amore che era all’inizio…mentre un cane ti ama sempre allo stesso modo e per tutta la sua vita ..io un cane ce l’ho e non posso neanche persare che un giorno (molto lontano spero) non ci sia più…

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione