Incredibile! Naufraga al largo di Sydney, lo salva un…aereo di linea! VIDEO

L’australiano Glenn Ey si è visto rovesciare la barca da un’onda gigante 270 miglia al largo di Sydney: difficilmente sarebbe sopravvissuto se non fosse stato per l’atto eroico di un pilota di un Boeing canadese!

23 Ottobre 2012 | di Redazione Liguria Nautica

Le cose non si erano di certo messe bene per il navigatore solitario 44enne Glenn Ey, velista australiano: il 12 ottobre scorso, sulla rotta che dall’Australia porta alla Nuova Zelanda, un’onda anomala aveva colpito la sua barca facendola scuffiare e provocando ingenti danni (in primis la rottura dell’albero in tre pezzi!).

 

Per sua fortuna Ey è riuscito a lanciare il mayday con il suo epirb (l’importanza degli strumenti di sicurezza a bordo!) ed è rimasto in balia delle onde fino a quando il capitano di un Boing 777 della compagnia Air Canada, Andrew Robertson – che stava effettuando un volo di linea da Sydney a Vancouver – si è reso contro di trovarsi nella zona da cui proveniva la richiesta di soccorso e ha deciso di intervenire.

 

I passeggeri a bordo dell’aereo hanno ascoltato con stupore l’annuncio di Robertson: “Stiamo entrando nell’area di ricerca, scenderemo di quota per cercare di individuare il relitto, per favore aiutateci guardando fuori dal finestrino, se vedete qualcosa avvertiteci”.

 

Il Boeing è sceso dagli 8.000 di quota fino a 1.524 sorvolando la zona del naufragio, fino a che l’equipaggio non ha individuato la barca e Glenn, esattamente 270 miglia al largo di Sydney: una volta avvertiti i soccorsi, una motovedetta ha raggiunto Ey mettendolo in salvo

 

GUARDA IL VIDEO!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

1 commento

  1. ezio cerruti ha detto:

    Mi sembra che l’EPIRB possa consentire iil rilevamrnto da terra delle coordinate del’emittente. Se così fosse la ricerca da parte del Boing sarebbe stata aggiuntiva. EC

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione