INCREDIBILE, fanno gli "splendidi" a bordo e cascano come salami!!!!!VIDEO

I video amatoriali girati nel mondo, la maggior parte delle volte, insegnano cosa fare per non incappare in brutti incidenti, anche quest'ultimo, made U.S.A girato su una barca nel Missouri, ci regala un grande insegnamento nautico a discapito dei malcapitati protagonisti VIDEO!

3 Settembre 2012 | di Redazione Liguria Nautica

Della serie: chi va piano, va sano e va lontano, fino a quando non incontri un’onda anomala sul tuo cammino. Doveva essere una giornata di relax per le sette persone che prendevano il sole sul loro motoscafo nel Missouri, sul lago Ozarks, ma così non è stato. Il raccapricciante incidente, ripreso dalla telecamera di sicurezza della barca, avrà costretto il guidatore a riconsiderare le sue abilità da diportista; potrebbe sembrare facile guidare un motoscafo, ma non è così, chi non è consapevole della potenza del proprio mezzo potrebbe incappare in incidenti anche più seri di quello che stiamo vedendo, come Liguria Nautica documenta.

Tutto si è svolto in pochissimi secondi, non sembra che i sette passeggeri si fossero accorti di nulla; il motoscafo sembra procedere a velocità sostenuta, quando incrocia le onde, provocate dalla scia di un’altra imbarcazione  di passaggio, succede il peggio: il guidatore perde il controllo del mezzo e tutto all’interno della barca viene scaraventato, occhiali, cappelli e le persone, come marionette inanimate, vengono scaraventate uno contro l’altra e a terra.

 

I sette americani, sono stati trasportati immediatamente in ospedale, oltre al grande spavento, hanno riportato contusioni di vario genere ma non sono in pericolo di vita. Non sembra possibile che incidenti del genere accadano se non per l’imprudenza del guidatore, diportisti dite la vostra!

 

G.S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

4 commenti

  1. paolo ha detto:

    Purtroppo di questi deficienti, i mari italiani abbondano.

  2. eugenio ha detto:

    sono d’accordo non si tratta di imprudenza ma di bieca ottusita’ .

    qualsiasi persona che va per mare anche se neofita sa che la sua imbarcazione in movimento provoca un’onda che presa di fianco di chi la subisce genera pericolose oscillazioni …….e’ quanto mi e’ successo l’anno scorso a lipari con l’aggravante che l’onda emessa da chi mi superava dal lato di dritta mi e’ sovrapposto a quello che subito dopo mi ha superato dal lato di sinistra con inenarrabili difficolta’ per i miei ospiti e per la mia nipotina che stando nella spiaggetta e’ stata scaraventata in acqua

  3. Romano Antonio ha detto:

    Concordo con Narese.
    Sarebbe più corretto evidenziare l’mperizia e l’imbecillità di chi, alla guida di potenti imbarcazioni, evidentemente affetto da carenze psichiche, per evidenziare una distorta convinzione di superiorità, ritenga doveroso infischiarsene della sicurezza e dei diritti altrui tagliando la prua di altre imbarcazioni a distanza ravvicinata.
    Io navigo a vela e questo comportamento lo subisco spesso, con conseguenze anche fastidiose ed impegnative specialmente sotto spi.

  4. Narese ha detto:

    Non si tratta di sola “imprudenza” del guidatore, come da Voi sostenuto.
    Questo e’ quanto può accadere quando un potente motoscafo ti taglia la prua o ti supera a velocita’ troppo vicino. Purtroppo succede molto spesso anche nei nostri mari per la cattiva educazione o per il “divertimento” di taluni sciagurati.
    A me e’ capitato in piu’ occasioni, l’ultima delle quali mentre ero sottocoperta a cucinare. Il risultato e’ stato, oltre ad un pranzo rovinato, ustioni serie per il cuoco.
    Queste azioni, che possono definirsi criminali, devono essere stigmatizzati. Perché gli organi di informazione del settore e le riviste specializzati non fanno una campagna mediatica di sensibilizzazione ad inizio della stagione? Forse perché anche loro sono motoscafari e si divertono dando poi la colpa alle povere vittime a causa della loro…”imperizia”.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione