Le 5 barche più brutte, storie di un design discutibile. FOTO

Ci siamo divertiti a fare una classifica un po particolare, non dedicandoci alle barche più belle bensì a quelle che, a nostro personalissimo parere, sono le più brutte, a volte anche bruttissime

26 novembre 2015 | di Redazione Liguria Nautica

E’ bello scrivere e parlare di grandi barche, di quelle che hanno fatto la storia dello yachting. Ma questa volta noi vogliamo parlare di quelle che la storia l’hanno fatta in altro modo. Brutte, a volte anche bruttissime, la storia del design navale è fatta anche di loro: attenzione, non si offendano i cantieri, si tratta ovviamente di un nostro personalissimo parere meramente estetico che non vuole chiamare in causa caratteristiche tecniche e costruttive. In quest’articolo quindi ci divertiremo così: faremo la classifica delle barche, a vela o a motore,  a nostro avviso più brutte che abbiamo visto navigare.

5 – Shannon 38 hps

Partiamo subito forte: lo Shannon 38 hps è già un piccolo capolavoro…di bruttezza. Si sa, quando si vuole appassionare alla vela chi prima andava a motore l’impresa è dura e spesso i risultati dei motorsayler (come questo Shannon 38) da un punto di vista estetico sono dubbi. Tuga gigantesca in stile traghetto che fa la spola tra Messina e Reggio, originali soluzioni easy sealing per la vela di prua, altezza a poppa degna della migliore pilotina a motore.

shannon38hps

4 – Earthrae/Ady Gil

Iniziamo a fare sul serio: apparentemente potrebbe sembrare un ragno a motore, in realtà si tratta di un trimarano, progetto varato nel 2008 su studio LOMOcean Design

Earthrace è stato poi ridenominato Ady Gill e adoperato dall’associazione ambientalista Sea Shepererd: in un’azione dimostrativa contro una baleniera giapponese ha avuto una violenta collisione con la stessa ed è affondata.

Earthrace

3 – Ocean Pearl

Non potevamo resistere senza metter in classifica almeno un megayacht e abbiamo scelto Ocean Pearl

Inconfondibile per la struttura ad arco che ne copre il penultimo ponte, si distingue in bruttezza anche per la prua tagliatissima, in stile praticamente vintage rispetto alle tendenza modernissime che vogliono la prua retta o addirittura in alcuni casi inversa.

megayacht-Ocean-Pearl

2 – Jet Capsule

Qui è innegabile il battito d’ala del genio, ovvero come portare in acqua una Smart, che già su strada è di una bruttezza rara: che motivo c’era?

Jet-Capsule

1 – Sailing Yacht A

Amici come non farla vincere. Il magnate russo Andrey Melnichenko poco soddisfatto della bruttezza del megayacht A, ha voluto rilanciare: ant the winner is Sailing Yacht A, by Philippe Stark. In pratica prendi una nave da crociera, già brutte di loro, mettici un ponte in discesa, tre alberi sproporzionati (che quasi mai vedranno vela) e il gioco è fatto, la più brutta è proprio lei.

Sailing yacht-A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

4 commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    Si sa….Philippe Stark è “Star”, ma vuole essere più designer che archi…

  2. Manuel Maiano ha detto:

    Considerando il fatto che sono state disegnate dai migliori architetti e designer navali mondiali. vi siete divertiti male.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione