La classifica delle cinque marine turistiche d'Italia che fanno sognare i naviganti

Da nord a sud, isole comprese: ecco le marine turistiche che, a nostro giudizio, sono capaci di rendere indimenticabili le vacanze dei diportisti

20 Gennaio 2015 | di Redazione Liguria Nautica

marina di portiscoPaesaggi mozzafiato, servizi per ogni tipo di imbarcazione e accoglienza a cinque stelle. Abbiamo selezionato per voi le cinque marine turistiche che meritano di essere visitate almeno una volta nella vita.

 

5° Marina di Punta Ala. Suddiviso in tre bacini, con 1.200 metri di estensione, accoglie 893 posti di ormeggio, di cui 90 destinati al transito. Per la sua densità è infatti una delle marine più grandi d’Italia. Non ha banchine per mega yacht, ma per imbarcazioni fino a 28 mt con un pescaggio di 4,5 mt. Insomma, se rientrate nei range Punta Ala saprà accogliervi al meglio. Inoltre è il punto di partenza ideale per far visita alla vicina, e sempre di moda, Isola d’Elba.

 

4° Marina di Villa Igea. Il porto è dotato dei servizi base ma sta crescendo nell’offerta. Quel che è indiscutibile è la location che lascia ben poco all’immaginazione. Villa Igea è la marina di Palermo, da cui si possono raggiungere le isole Egadi e Ustica. La marina si trova a pochi chilometri dal centro cittadino e da Mondello, grazioso borgo marinaro frazione della città. Ospita 400 posti barca di cui 65 per grandi yacht. Non passa inosservato il Grand hotel Villa Igea, un cinque stelle dotato di ogni confort e di un’eleganza d’altri tempi. L’albergo è all’interno di villa restaurata alla fine del XIX secolo dall’architetto dell’Art nouveau Ernesto Basile ancora oggi conserva affreschi, decorazioni e mobili originali.

 

3° Marina di Varazze. Siamo in Liguria, in una delle marine di più vive e vissute della regione. La struttura è decisamente originale poichè tutta in legno e con palazzine a tetto spiovente, tanto da inserirci in un paesaggio quasi nordico. La marina ha 800 posti barca e offre un ampia scelta di servizi. Si distingue poi per un dettaglio in particolare: i catamarani. Varazze infatti, dal 2014, offre due vasche al costo di una. Un’iniziativa unica in Liguria e rara nel resto d’Italia. Bravi!

 

2° Marina di Scarlino. Si trova in uno dei golfi più riparati della Toscana perché protetto dall’Isola d’Elba. Un mix perfetto di natura incontaminata, servizi al navigante e ai turisti. Conta 950 posti barca, dai 6 ai 36 mt con profondità dai 2 ai 4 mt. Da non sottovalutare lo Scarlino Yacht service che dispone di un travel lift da 100 tonnellate, una vasca di 7,80 m di larghezza (pescaggio 4 mt), una gru da 30 tonnellate, oltre a carrelli elevatori, di cui uno da 60 tonnellate per la movimentazione in un capannone coperto di 1500 mq su di un’area totale di 9500 mq. La vostra barca non ha nulla da temere.

 

1° Marina di Portisco.  Ospita 589 posti barca di cui una ventina destinati a super yacht fino a 90 metri. Marina di Portisco si trova nel golfo di Cugnana all’ingresso della Costa Smeralda. La struttura resta in un’area magicamente incontaminata (qui regna la vera macchia mediterranea con i suoi profumi e colori) nonostante sia vicino ai luoghi di divertimento e attrazione, particolarmente battuti, come Porto Rotondo e Porto Cervo. Possiamo considerarla una marina “fully serviced”, percé in grado di soddisfare qualsiasi esigenza del navigante. Difficile trovarle un difetto. Non a caso il motto della marina è “Preferisco Portisco” … Una ragione ci sarà!

 

[nggallery id=416]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

10 commenti

  1. Tony ha detto:

    ciao Fredo,
    ti parlo per esperienza indiretta in quanto stavo valutando il trasferimento della mia barca a Marina di Varazze e ho raccolto alcune esperienze da vari amici già utenti della marina.
    Appunto per questo ho voluto vedere di persona e ho notato quanto riferitomi.
    Non discuto la vita all’interno, negozi, ristoranti, bar… discuto il fatto che un’utente che paga quelle tariffe avrebbe il desiderio di una maggior tranquillità e godersi la propria imbarcazione senza la gente che ti guarda dentro e/o fa stupidi commenti…infatti tutte le barche si sono dotate di tendalini a poppa per garantirsi la privacy :-). Almeno mi riferisco ai posti barca lungo la passeggiata, probabilmente quelli sui pontili non hanno questo problema ma sono riservati a barchette piccole.
    Non dico di serragliarsi dentro ma almeno regolare il traffico delle auto con una garitta all’entrata
    e una guardia darebbe oltretutto un tocco di classe alla Marina e gli utenti si sentirebbero più protetti…. cosa che tutte le marine hanno.

  2. Fredo ha detto:

    Caro Tony,
    Io avevo la barca a Varazze (purtroppo venduta) e non ho mai avuto problemi di privacy. Anche perchè quando andavo in barca uscivo, non ero il tipo da stare in barca ormeggiato. E quando ormeggiavo mi godevo il marina: per me la figata era proprio quelle che per te sembra un problema: la vita del marina: eventi (ho visto max gazzè dalla mia barca), ristoranti all’altezza, bar piacevoli per un bell’aperitivo dopo una giornata di mare. Odio invece quei marina che volgiono essere così riservati che finisocno per essere poco accoglienti e un po’ squalliducci

  3. Tony ha detto:

    Dare il 3° posto a Varazze mi sembra un’assurdità, non essendo di fatto una marina privata ma pubblica, senza controlli e senza un minimo di privacy per gli utenti.
    Il traffico interno di auto e persone è costante senza limitazioni che nemmeno nei porti pubblici esiste dove almeno mettono delle sbarre di accesso, le auto sono perennemente in sosta vietata
    davanti alle barche, dove l’utenza è costretta a respirare i fumi di scarico e sopportare il rumore.
    Le tariffe sono gonfiate e non adeguate alla struttura, se ne approfittano solo per la vicinanza a Milano.
    E’ una classifica viziata da qualche sponsor ?

  4. ciccia antonino ha detto:

    Condivido il giudizio Di Gloria, fra l’altro i prezzi di Villa Igea non credo che siano consoni con i servizi offerti, comunque concordo con la redazione in merito alla location , alla vicinanza della città e comunque Palermo merita una visita . Segnalo anche il Marina di Ragusa che ha poco da invidiare ai più moderni .

  5. Elena Gatti ha detto:

    Il marina di Villa Igea non ha proprio niente di bello, è vicinissimo ad una strada ad alto traffico, rumorosissima. Come porto non è neppure molto ben ridossato e prende il grecale in pieno. Ce ne sono tantissimi molto meglio, anche in Sicilia, tipo Licata!

  6. Emanuele ha detto:

    Capisco Gloria. Grazie

  7. Corrado ha detto:

    Varazze sarà molto vivo come porto, certo che per dire che è bello un marina con case in legno e tetti spioventi sito in Liguria ci vuole coraggio..ho sempre pensto che quei materiali siano avanzati a Renzo Piano quando ha riprogettato il Sestriere, ed anche li, che gusto…
    Ma si sa, de gustibus ecc ecc

  8. Emanuele ha detto:

    Buongiorno.
    E’ possibile sapere sulla base di quali dati ed elementi è stata stilata questa classifica? Grazie

  9. Rosanna Damonte ha detto:

    Chi ha costruito/progettato il porto di Imperia avrebbe solo dovuto prendere esempio
    dalla Marina di Varazze splendido porto pieno di vita costruito nel rispetto della natura
    circostante………..

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione