Liguria Nautica a bordo di un Mini 650 per l’ultimo allenamento prima del via della stagione di regate

Fine settimana intenso per i Ministi del Centro di Allenamento alla vigilia della prima regata del Circuito Mini 650 Italiano, l’Arcipelago 650

7 Marzo 2012 | di Redazione Liguria Nautica

L’appuntamento è per venerdì pomeriggio 2 Marzo nei locali della “Scuola di Mare Beppe Croce” a Genova: Riccardo Apolloni, allenatore dei Ministi del Centro d’Allenamento durante gli ultimi due fine settimana di uscite “d’altura”, commenta con gli skipper e i loro radio coaches i dati raccolti durante l’uscita della settimana prima.

 

Sabato mattina, i 4 skipper e i loro radio coaches (co- skipper “invisibili”, a bordo per raccogliere dati e col divieto di toccare timone o scotte) si trovano in aula alle 7 per il briefing meteo e la pianificazione della giornata di allenamento. Carta nautica e squadrette alla mano, l’obiettivo è tracciare un triangolo equilatero “sensato” in rapporto alla direzione, velocità e rotazione del vento, sapendo che si hanno a disposizione otto ore sull’acqua. Una volta confrontate le varie soluzioni, si opta per una uguale per tutti e gli skipper si scambiano le posizioni dei tre way points da raggiungere. Io sarò a bordo di un Pogo 2, un Serie.

 

Alle 10 comincia l’allenamento in acqua: l’obiettivo è far camminare la barca sotto pilota mentre gli skipper pianificano la strategia di  navigazione (velatura, scelte tattiche rispetto alla rotazione del vento, etc) e i radio coaches prendono ogni 15 minuti un way point sul GPS, con i relativi dati su direzione, velocità ed intensità del vento reale, copertura nuvolosa, pressione, stato del mare, nonché di ogni virata e strambata.

 

Una volta che questi dati verranno riportati su un’apposita tabella excel fornita da Riccardo, si potranno pian piano costruire le polari della propria barca, cioè  le sue curve di prestazioni,  le velocità che contiamo di fare alle varie andature per una data intensità di vento.

 

Sul canale 71 del VHF c’è un gran via vai: gli skipper si scambiano fra di loro i settaggi del pilota automatico che stanno utilizzando e Riccardo interviene spesso per far lavorare sul carteggio.  Il vento cala in fine pomeriggio e alle 17h45 si torna agli ormeggi dello Yacht Club.  Breve pausa e alle 18h30 inizia il de briefing, durante il quale si confrontano le varie strategie adottate dagli skipper per completare il percorso, si analizza il cambiamento del vento e la sua influenza sulle scelte tattiche da mettere in atto.

 

Domenica mattina di nuovo in aula alle 7: un cielo plumbeo e le bandiere penzolanti danno ragione ai bollettini meteo, che per la giornata annunciano poco vento nel Golfo di Genova. Come il giorno precedente, tuttavia, si prepara un percorso sulla carta nautica, che varierà in rapporto alle reali condizioni che troveremo sull’acqua. Sul nostro Pogo 2, il pilota ci ha lasciati ieri pomeriggio al rientro, quindi sto io alla barra mentre il mio skipper è impegnato con le vele o sottocoperta con il carteggio: la barca cammina bene anche con questa poca aria ed è davvero un piacere portarla. Nonostante la poca aria, il bilancio dell’allenamento è positivo, perché si ha l’occasione di acquisire nuove nozioni di strategia, come l’utilizzo della bussola di rilevamento per, appunto, rilevare i propri avversari e pianificare la tattica, con riferimento alla distanza da essi e alla rotazione del vento. Non solo, ma il pomeriggio prima del rientro, la poca aria in calo ci offre l’occasione per prendere importanti dati di riferimento nell’utilizzo di diverse vele di prua, informazioni che contribuiranno ad una più approfondita conoscenza della propria barca.

 

Con il de briefing delle 18h30, terminano gli allenamenti di questa seconda edizione del Centro di Allenamento Mini: l’esperienza è stata molto positiva e certamente darà spunti di miglioramento per il prossimo anno.

 

Il 23 Marzo parte la prima delle regate organizzate dalla Classe Mini 650 Italia,  l’Arcipelago 650, regata di tre giorni che si svolge in doppio sul percorso Talamone – Capraia – Giannutri – Talamone : alla partenza, i ragazzi allenatisi al Centro si confronteranno con molti altri Ministi, italiani e stranieri. Una prima bella sfida da seguire con attenzione.

 

Francesca Pradelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione