Lo yacht di Bossi Jr trovato in Tunisia

Lo yacht, forse acquistato con i soldi della Lega da Bossi Jr, con l’intercessione di Belsito, si troverebbe in Tunisia, ormeggiato nella costa nord orientale del paese; il motoryacht da 2,5 milioni di euro è un Sunseeker Predator del 2008

30 Aprile 2013 | di Redazione Liguria Nautica

Lo yacht extra lusso da 2,5 milioni di euro, che, secondo il Gip di Milano, Riccardo Bossi avrebbe acquistato con i soldi della Lega, esiste davvero, sarebbe stato ritrovato in Tunisia, nella costa nord orientale, ormeggiato a Port El Kantoul, una delle mete più esclusive del paese, poco lontano da Hammamet. A scovare lo yacht, che era “ricercato speciale”, dopo l’ultima indiscrezione dell’indagine sull’ex tesoriere Belsito e sull’ex procacciatore di affari Romolo Girardelli, entrambi arrestati il 24 aprile scorso, è stato il Corriere della Sera che, a conferma della notizia, riporta che basta mostrare in porto la foto di Bossi Jr, perché tutti lo riconoscano.

 

L’imbarcazione in questione è un Sunseeker Predator 72, con il nome di “Stella”, è lungo 21,01 metri e ha tre lussuose cabine, tutte con bagno privato, ponti in teak e due moto d’acqua alloggiate nel garage  poppiero. Sempre secondo le ricerche del Corriere della Sera, la barca sarebbe arrivata in Tunisia a marzo 2012, quando lo scandalo dell’appropriazione indebita travolse la Lega e la famiglia Bossi, dopo essere stata in Sardegna, Mentone, doveva rimanere a Port El Kantoui solo per tre mesi. Sembra che ora “Stella” sia in vendita per una cifra ipotizzabile tra un milione e un milione e 600 mila euro.

 

Non si sono fatte attendere le reazioni del mondo politico, in particolare commenta duro il nuovo numero uno della Lega, Roberto Maroni, a margine del congresso della Cisl Lombardia: «Se fosse vero che è stato comprato con i soldi della Lega, richiederemo subito il sequestro perché sarebbero i soldi della Lega e devono tornare alla Lega» e aggiunge «è una bella barca».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

1 commento

  1. giorgio ha detto:

    Ma per questi il redditometro non esiste ?
    Tradotto in gergo marinaro, possiamo dire che “hanno la prua come la poppa”
    VERGOGNATEVI E ANDATE A LAVORARE DAVVERO !!

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione