“Loano 1812”, tre giorni di battaglia sulla costa di Ponente

La rievocazione storica “Re-enactment” fa rivivere Napoleone e le truppe inglesi sbarcano sulla costa ligure, non senza l'intervento dei bagnini

16 aprile 2012 | di Redazione Liguria Nautica

Sparatorie, cannonate, arrembaggi, siamo nel bel mezzo della battaglia che gli inglesi intrapresero nei confronti dei dominatori delle coste liguri, i francesi. Truppe francesi e inglesi si sono date battaglia per le strade di Loano dal 13 al 15  aprile, come vuole la storia il primo attacco avvenne nel 1796 quando l’allora comandante Nelson catturò quattro vascelli francesi che si erano rifugiati proprio a Loano, ma l’evento di maggior rilevanza avvenne il 9 maggio 1812, quando la flotta inglese inseguì diciotto imbarcazioni francesi, che trovarono rifugio nel golfo di Alassio.

 

A un paese della costa come Loano non manca di certo la memoria storica, “Loano 1812” è promossa dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano e organizzata dalla 51eme Demi Brigade de Bataille di Loano con il sostegno della Provincia di Savona, del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, del Progetto Europeo Bonesprit per la valorizzazione del Patrimonio Napoleonico e del progetto Marittimo – IT FR – Maritime. Più di duecentocinquanta appassionati cultori del periodo provenienti da Francia, Germania, Olanda, Inghilterra, Malta, Lussemburgo e da diverse regioni d’Italia con i vestiti storici, hanno personificato militari e signore aristocratiche in libera uscita, trasportando la cittadina ligure nel 1800.

 

Ma ciò che desta l’interesse dei lettori di Liguria Nautica, lo sappiamo bene, sono il mare e i suoi mezzi, eccovi serviti tre barche a vela d’epoca che per l’occasione hanno lasciato lo Yacht Club Italiano di Genova per attraccare al porto di Loano. Comandate dalle truppe inglesi, le navi Pandora, Spirit e Amore mio, su cui sono stati posizionati dei veri propri cannoni, hanno inscenato il bombardamento da mare, mentre una barca a dieci vogatori ha permesso lo sbarco delle truppe inglesi a terra, anche se non tutto è andato secondo il copione.

 

Un gommone con a bordo 4 persone è stato travolto da un onda che ha scaravenato tre di loro in acqua (LEGGI IL RACCONTO ESCLUSIVO DI UNO DI LORO). Per fortuna non è accaduto nulla di grave, grazie anche al rapido intervento dei bagnini dalla spiaggia, ormai quasi attrezzata per l’estate. Tutto è bene quel che finisce bene anche se peggio di così per gli inglesi non poteva andare; anche se la storia non può cambiare, queste manifestazione ci aiutano a ricordare che collaborazione e solidarietà sono le parole d’ordine dei giorni nostri.

 

Le immagini sono di proprietà di Liguri Nautica e sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

 

[nggallery id=111]
PUO’ INTERESSARTI ANCHE: ONDA ANOMALA TRAVOLGE GOMMONE A LOANO 1812: IL RACCONTO ESCLUSIVO DI UN NAUFRAGO

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione