Mi chiamo Comanche e sono nato per vincere tutto. VIDEO

Il nuovo supermaxi Comanche di Jim Clark e Kristy Hinze Clark, affidato per l'occasione a una leggenda della vela oceanica, e CEO di North Technology Group, Ken Read

5 novembre 2014 | di Redazione Liguria Nautica

La flotta della Sydney to Hobart è avvisata, sta per arrivare un mostro di tecnologia da 100 piedi, il nuovo supermaxi Comanche di Jim Clark e Kristy Hinze Clark, affidato per l’occasione a una leggenda della vela oceanica, e CEO di North Technology Group, Ken Read. Il progetto è del rodato studio VPLP/Verdier, l’albero, un palo in carbonio da 50 metri, è stato realizzato dalla neozelandese Southern Spars, le vele sono in 3Di North Sails, l’equipaggio sarà composto da 21 persone.

 

 

 

La barca è stata varata a Newport e ha fatto il primo test di navigazione fino a Charleston. Qui è stata disarmata e imbarcata su una nave con destinazione Sydney. La sfida per la prossima Hobart si annuncia titanica tra i supermaxi, Comanche non sarà infatti l’unico esemplare nuovo: il nuovo ragamuffin lo attende e il più che rodato Wild Oats, dotato del nuovo sistema di foil, non lo lascerà passare facilmente, per una battaglia tra titani senza precedenti.

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione